Torna anche quest’anno “Più unici che rari” - QdS

Torna anche quest’anno “Più unici che rari”

redazione

Torna anche quest’anno “Più unici che rari”

mercoledì 14 Ottobre 2020 - 00:00

Iniziativa per scuole primarie e secondarie di primo grado

ROMA – Mai come oggi è importante interrogarsi su diversità e inclusione, paure ed emozioni, specie nell’età della crescita, per diventare adulti più consapevoli. È con questo spirito che prende il via la seconda edizione di “Più unici che rari”, campagna educativa dedicata a ragazze e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, promossa da Librì Progetti Educativi supportata da Sanofi.

Obiettivo della campagna è raccontare il valore dell’unicità di ciascuna persona e promuovere l’importanza dell’accoglienza e dell’inclusione nell’ambiente scolastico, partendo da quelle difficoltà e barriere che possono nascere in presenza di malattie rare o altre patologie, come l’asma o la dermatite atopica. È questo che raccontano il libro illustrato “Più unici che rari. Storie dei ragazzi della III C” e il percorso didattico sviluppato dalla campagna: ogni persona è unica, con le proprie caratteristiche fisiche e caratteriali, i desideri e le paure. Ma se si impara a riconoscerle e a comprenderne il valore, queste diversità possono trasformarsi in talenti e qualità che andranno ad arricchire l’intera collettività.

Sul sito www.piuunicicherari.it è anche disponibile il percorso didattico “Come stai”, pensato per far esplorare agli studenti le loro emozioni, i sentimenti e le paure attraverso quattro parole chiave: Amici, Paura, Corpo, Te stesso. Parole che toccano aspetti importanti, tipici della loro fascia d’età.

Sviluppate in forma di pagine illustrate e fumetti, le parole vogliono stimolare ragazzi e ragazze a pensare criticamente a questi aspetti per riflettere sulla loro esperienza e sull’esperienza degli altri, sentirsi compresi e comprendere, accettarsi e accettare. Al termine del percorso, gli studenti saranno incoraggiati a partecipare al concorso “Come stai. Dillo con arte!”. Dopo aver scelto una delle parole, potranno liberare la propria creatività per esprimere le emozioni che quella parola suscita, attraverso le più varie tecniche (pittura a tempera, disegno a matita o pastelli, acquerello, collage, ecc…).

Tutte le opere in questione dovranno essere inviate entro il 14 febbraio 2021 secondo le modalità previste dal regolamento, disponibile su www.piuunicicherari.it, sul quale sono anche indicati i premi in palio. Tutti gli elaborati delle classi saranno visibili sul sito e potranno essere condivisi sui principali social network. Le classi vincitrici saranno comunicate in occasione della Giornata mondiale delle Malattie Rare 2021 (28 febbraio).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684