Trasporti, sindacati Catania contro fusione Amt e Sostare - QdS

Trasporti, sindacati Catania contro fusione Amt e Sostare

redazione

Trasporti, sindacati Catania contro fusione Amt e Sostare

venerdì 08 Novembre 2019 - 09:42
Trasporti, sindacati Catania contro fusione Amt e Sostare

I rappresentanti di tutte le sigle hanno abbandonato in segno di protesta una riunione nel Municipio. "Non si può decidere il destino di mille lavoratori in un clima da curva sud"

I rappresentanti di Cgil Cisl, Uil e UGL di Catania e delle categoria del settore trasporti e terziario hanno abbandonato ancora prima che iniziasse, la riunione di Palazzo degli Elefanti sull’ ipotesi di fusione tra l’ Azienda municipale trasporti di Catania e la società Sostare.

La decisione, spiegano i sindacati, è stata presa “a seguito del fatto che non sarebbe stato presente il primo cittadino Salvo Pogliese e che le condizioni della sala non erano adatte a una discussione serena e ordinata su un tema così delicato. Una riunione così organizzata avrebbe avuto puro valore formale e in un clima da ‘curva Sud’, mentre il fatto che si decida il destino di mille lavoratori necessita di ben altra procedura”.

“Solo per senso di responsabilità nei confronti della città e dei lavoratori, – prosegue la nota- i sindacalisti hanno scelto di allontanarsi e ora chiedono ufficialmente una nuova convocazione ben organizzata, alla quale partecipino solo le sigle con diritto di rappresentanza, in presenza del sindaco di Catania, e in un clima di ascolto e confronto possibile”.

“Il rispetto – si legge ancora – per le questioni più importanti per il futuro della città passa per la concertazione e per l’esercizio reale di essa, che implica confronti veri, condivisioni democratiche e ascolto non solo formale. Se il confronto non sarà avviato, i sindacati firmatari dei contratti collettivi nazionali, si vedranno costretti a chiedere il blocco del processo di fusione”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684