Categories: Cronaca

Truffe, Palermo coinvolta nelle false nazionalizzazioni di auto

La Polizia stradale di Taranto ha eseguito otto misure cautelari nei confronti di altrettante persone residenti nelle province di Taranto, Lecce, Bari e Napoli, accusate di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione di numerose auto di alta gamma commerciale attraverso il metodo della “falsa nazionalizzazione”. Nell’indagine è coinvolta anche la Motorizzazione di Palermo.

In pratica sarebbero stati utilizzati dati genuini di vetture circolanti in altri Paesi comunitari per procedere alle nuove immatricolazioni in Italia con l’utilizzo di documenti di circolazione estera contraffatti.

Sono in corso anche i sequestri nelle Motorizzazioni Civili di Napoli, Palermo e Lecce, di fascicoli di nazionalizzazione delle auto.

Gli indagati, secondo gli inquirenti, riuscivano a far ottenere, in tempi rapidi, immatricolazioni e nazionalizzazioni corredati di documentazione falsa o inesatta.

I provvedimenti restrittivi sono stati eseguiti da personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Taranto, in collaborazione con la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia, per la Campania e la Sezione Polstrada di Lecce.
YB6-BU/TEM S45 QBKS

Un giro d’affari da un milione di euro

E’ stato quantificato in circa un milione di euro l’ammontare dell’illecito profitto ottenuto da un’associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione di numerose auto attraverso il metodo della “falsa nazionalizzazione”.

L’attività investigativa ha consentito di denunciare in stato di libertà 53 persone coinvolte a vario titolo.

Nel corso delle indagini sono state sottoposte a sequestro sedici auto di alto valore commerciale e sono stati eseguiti sequestri di fascicoli di nazionalizzazione di vetture presso le Motorizzazioni Civili di Napoli, Palermo e Lecce.

Gli indagati avrebbero utilizzato dati apparentemente genuini di vetture circolanti in altri Paesi comunitari, come la Francia, per procedere alle nuove immatricolazioni in Italia con l’utilizzo di documenti di circolazione estera contraffatti. La presunta organizzazione criminale era stabilmente incardinata sul territorio jonico e si ramificava su tutta la regione Puglia, in Campania e in Sicilia.

Le indagini, iniziate nel 2018, sono state supportate da intercettazioni telefoniche e ambientali.

Il gruppo, secondo gli inquirenti, sarebbe stato capeggiato da due tarantini e un napoletano.

Alcuni indagati avevano il compito di intestare a società di rivendita auto locali alcune delle autovetture fraudolentemente sottratte a società di noleggio e immatricolate con il metodo delle false nazionalizzazioni.

Altri componenti, ritenuti di “spiccata caratura criminale” agivano da intermediari per la vendita delle vetture oggetto di riciclaggio o, in talune circostanze, le acquistavano in proprio, per poi rivenderle a fini di lucro.

Un ruolo determinate sarebbe stato svolto da agenzie di pratiche automobilistiche, situate nel tarantino, ma anche nel napoletano e nel palermitano, che hanno messo “a disposizione – come spiegato dal dirigente della Polstrada Nicola Manzari – le proprie competenze tecniche consentendo di nazionalizzare le auto con documenti esteri falsi”.

redazione web

Recent Posts

  • Italpress

Roma-Inter 2-2, Lukaku pari di rigore e nerazzurri a -5 dalla Juve

ROMA (ITALPRESS) - Roma e Inter non vanno oltre un 2-2 che non serve molto a entrambe. Non alla squadra…

6 ore ago
  • Politica

Migranti, oggi la ministro Lamorgese a Lampedusa

Attesa dal sindaco Totò Martello, che ha invitato il Pd ad affrontare il tema degli sbarchi. Il sindaco di Messina…

6 ore ago
  • Fatti

Vulcani, Stromboli mette paura, ma l’allarme rientra

All'alba di ieri due forti esplosioni, meno intense comunque di quelle del tre luglio dello scorso anno, avvertite dalla popolazione.…

7 ore ago
  • Politica

Anniversario Borsellino, Mattarella, “da lui la via del coraggio”

Per il Capo dello Stato insegnò la fedeltà autentica ai valori della Repubblica. I discorsi dei presidenti di Camera e…

7 ore ago
  • Politica

Pd, Anthony Barbagallo, “Voglio un partito equipaggio”

Lo ha detto il nuovo segretario dem chiudendo il congresso ad Aidone. Il ministro Boccia, "in Sicilia nuovo inizio e…

7 ore ago
  • Mondo Sport

Calcio Catania, domani Sigi presenta la sua offerta d’acquisto

Il presidente Fabio Pagliara, "Depositandola, la matricola sarà automaticamente salva e questo ci fa tutti contenti". Forse Grimaldi Lines come…

7 ore ago