Vaccini, Messina, per il magistrato Giorgianni, è dittatura - QdS

Vaccini, Messina, per il magistrato Giorgianni, è dittatura

redazione web

Vaccini, Messina, per il magistrato Giorgianni, è dittatura

domenica 13 Giugno 2021 - 06:01

L'ex senatore dell'Udeur al "No paura day" con trecento persone tutte rigorosamente senza mascherina. Un libro sulla "Strage di Stato" e l'associazione L'Eretico contro lo stato d'emergenza

“Siamo qui per dire a questa città che deve avere un doppio scatto d’orgoglio per le vicende nazionali che segnano una delle fasi più critiche della nostra vita democratica:

“Stiamo vivendo in una dittatura, la peggiore perchè fondata sul nostro consenso”.

Queste le parole del magistrato della Corte d’appello di Messina, Angelo Giorgianni – ex Sottosegretario dell’Interno del Governo Prodi ed ex senatore dell’Udeur – durante la manifestazione di protesta “No paura day” organizzata ieri nella città dello Stretto, con la partecipazione di trecento persone, rigorosamente senza mascherina.

“Dobbiamo rivendicare con forza i nostri diritti – ha detto Giorgianni, autore con il medico Pasquale Bacco del libro “Strage di Stato. Le verità nascoste della Covid-19″ – e coraggiosamente scendere in piazza”.

Giorgianni, si è in questi mesi impegnato in una valutazione critica della gestione dell’emergenza sanitaria, fondando anche un gruppo, L’Eretico, composta da scienziati e ricercatori.

Di tutto questo aveva parlato già il tre settembre del 2020 in un’intervista con la giornalista Beatrice Silenzi

“Noi non dialoghiamo con questo Governo – ha detto ieri Giorgianni – e ci aspettiamo che in esito alle denunce che abbiamo fatto revocherà velocemente lo stato d’emergenza, il coprifuoco, il lockdown e soprattutto tolga le mani dai nostri figli rinunziando all’idea di vaccinare una categoria di persone che non è a rischio”.

“Altrimenti – ha concluso – si metteranno contro le piazze che rischiano di diventare sempre più calde”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684