Verso licenziamento edili cantiere hotel Delle Palme a Palermo - QdS

Verso licenziamento edili cantiere hotel Delle Palme a Palermo

web-dr

Verso licenziamento edili cantiere hotel Delle Palme a Palermo

web-dr |
venerdì 09 Luglio 2021 - 18:40

Verso il licenziamento i lavoratori edili che hanno preso parte in questi anni al restauro dell’hotel Delle Palme.

Il cantiere è giunto al termine, restano da completare i lavori al primo piano, quelli al piano interrato per l’area benessere e spa e la terrazza che ospiterà il terzo ristorante della struttura.

Oggi, in un’assemblea sindacale, ai lavoratori del nuovo 5 stelle di lusso che da poco ha riaperto i battenti è stato comunicato che la Mare Resort, l’azienda degli imprenditori Corvaia, dovrà effettuare i licenziamenti in due blocchi, il primo il 20 luglio e il secondo intorno alla metà di agosto. Al momento sono al lavoro 60 operai sui cento edili assunti a inizio cantiere, nel febbraio del 2019.

Nei giorni scorsi, nella sede di Confindustria, alla presenza di Maria Colosimo, responsabile relazioni industriali, si è svolto un incontro con l’azienda. Oggi i sindacati Fillea e Filca, all’assemblea alla Camera del Lavoro hanno spiegato ai lavoratori le decisioni prese.

“L’azienda licenzierà prima i 38 lavoratori posti in casa integrazione, causa Covid, dal marzo del 2020 fino ad ora – dichiarano Vincenzo Di Vita e Cosimo Lo Sciuto, per la Fillea Cgil Palermo e Lorenzo Scalia per la Filca Cisl Palermo Trapani – Siamo riusciti a strappare una sorta di accordo per una clausola di salvaguardia dell’occupazione, in previsione dell’apertura di qualche nuovo cantiere. Le figure che rimarranno al lavoro per la definizione delle opere mancanti saranno elettricisti, idraulici e impiantisti col contratto edile, più una parte di muratori.

Il clima in assemblea era sereno, i lavoratori sono consapevoli che il cantiere va ormai a finire e quindi la proposta dell’azienda per la riduzione del personale era un passaggio atteso”.

Le segreterie di Fillea Cgil e Filca Cisl si incontreranno con l’azienda a breve per definire le due tornate di licenziamenti ed è in atto la contrattazione per la clausola di salvaguardia dell’occupazione e anche per eventuali incentivi all’esodo.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684