Viabilità, Toninelli a Musumeci “Ora si scelga il commissario” - QdS

Viabilità, Toninelli a Musumeci “Ora si scelga il commissario”

Raffaella Pessina

Viabilità, Toninelli a Musumeci “Ora si scelga il commissario”

martedì 18 Giugno 2019 - 00:00
Viabilità, Toninelli a Musumeci “Ora si scelga il commissario”

Sul piatto gli investimenti per migliorare le infrastrutture viarie dell’Isola. Il ministro ha invitato il presidente della Regione al dialogo

PALERMO – Prove di dialogo tra il Movimento 5 stelle e il Governatore della Sicilia Nello Musumeci. L’occasione viene data dai lavori da mettere in cantiere per rendere nuovamente fruibile la viabilità siciliana, con il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli che ha chiesto collaborazione al presidente della Regione.

“Ora – ha detto Toninelli – bisogna passare rapidamente ai fatti. E siccome noi badiamo alle cose concrete, mentre lasciamo gli insulti ad altri, invito il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a collaborare in modo concreto per la scelta del commissario straordinario che dovrà sbloccare i lavori sulla disastrata viabilità siciliana”.

“Abbiamo una terna – ha aggiunto il ministro – con nomi di professionisti di altissimo profilo, fuori da logiche politiche, abbiamo centinaia di milioni di euro per gli interventi di ripristino di tantissime strade provinciali e sarebbe un delitto lasciarli fermi per uno sterile scontro sul nome del commissario. La Sicilia non può più aspettare”.

“Invito quindi Musumeci – ha concluso Toninelli – a un incontro, qui da me al ministero, se preferisce. E auspico si giunga in fretta alla soluzione migliore per ridare dignità ai siciliani che viaggiano”.

La vicenda va avanti da tempo. Musumeci nel marzo di quest’anno aveva sollecitato Toninelli per la nomina di un commissario straordinario, anche usando parole forti. “Il ministro Toninelli – aveva dichiarato il presidente della Regione – abbia rispetto per la Sicilia e la smetta di apparire come un galoppino elettorale, alla ricerca di consenso sul lavoro svolto da altri Enti e istituzioni. Siamo seriamente preoccupati per la condotta del ministro Toninelli, per certi aspetti simpatico, per altri mi sembra cascato dalle nuvole”.

“Toninelli – aveva sottolineato ancora Musumeci – ci dica come vuole sbloccare i miliardi in campo ad Anas e Rfi, chi vuole nominare commissario per le strade provinciali e la smetta di pontificare”.

Vedremo se questo tentativo di riavvicinamento da parte di Toninelli porterà a risultati concreti.

Nel frattempo, già nei giorni scorsi Musumeci ha ribadito la necessità di rafforzare la propria azione di governo e la maggioranza che lo sostiene. Il dialogo con i 5 stelle finora non ha portato a nulla, dunque si punta su un centrodestra più unito.

Ha raccolto così il suo appello il presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché: “Sono in piena sintonia col pensiero di Nello Musumeci. Il centrodestra unito rappresenta già, idealmente, la maggioranza nel Paese. Non sono però generiche antipatie a separarmi da Salvini, bensì temi importanti per il Mezzogiorno e i siciliani”.

“Non si può prescindere – ha aggiunto il commissario regionale di Forza Italia – dal rispetto dei diritti umani, né tantomeno da una maggiore attenzione per il Sud, fino a oggi totalmente ignorato dall’agenda di Governo, come i recenti fatti della Tonnara di Favignana dimostrano. Quando la coalizione di centrodestra vorrà proposi agli italiani con un progetto politico unitario, certe posizioni estreme sui temi dell’accoglienza dovranno essere certamente riviste”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684