Viagrande, iniziata la consegna dei buoni spesa per far fronte all’emergenza Covid-19 - QdS

Viagrande, iniziata la consegna dei buoni spesa per far fronte all’emergenza Covid-19

redazione

Viagrande, iniziata la consegna dei buoni spesa per far fronte all’emergenza Covid-19

venerdì 10 Aprile 2020 - 00:00

VIAGRANDE – Da ieri pomeriggio è iniziata la consegna dei primi buoni spesa erogati dal Comune di Viagrande per far fronte all’emergenza sociale causata dalla pandemia da Coronavirus.

“Dopo verifiche delle istanze – ha spiegato il primo cittadino, Francesco Leonardi – si è provveduto all’assegnazione dei buoni a quei soggetti e nuclei familiari residenti a Viagrande e privi di ulteriori forme di sostegno al reddito”.

“Ringrazio gli uffici dell’Area Politiche Sociali per la consueta abnegazione e professionalità dimostrata – ha aggiunto – che ha consentito di fornire una risposta concreta e in tempi rapidi. Un’azione che ha visto impegnati in prima linea gli assessori alle Politiche sociali, Sebastiano Russo, e al Volontariato, Rosanna Cristaldi. Complessivamente sono 200 le domande pervenute”

“I voucher – ha sottolineato il sindaco – sono affidati alle associazioni di volontariato che provvederanno a consegnare i buoni direttamente al domicilio degli assegnatari. È questa la procedura prescelta, non è previsto il ritiro negli uffici comunali”.

Leonardi ha anche evidenziato che “abbiamo ottenuto dai centri di raccolta della Protezione Civile 200 delle uova di Pasqua donate dall’azienda Dolfin di Riposto. Ringrazio per tale gesto – afferma Leonardi – la Protezione Civile e, in primis, la fabbrica di dolci della famiglia Finocchiaro. Le uova saranno consegnate insieme ai buoni spesa, alle famiglie assegnatarie”.

Come da avviso pubblico ed in presenza dei requisiti richiesti il primo cittadino ha ricordato che “a ciascun nucleo familiare assegnatario del buono è attribuito un contributo “una tantum”, sotto forma di buono spesa, del valore di 80 euro per il richiedente e 80 euro per ogni ulteriore componente, sino ad un massimo di 480 euro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684