Giovane uccisa a colpi di pistola in casa, chi era e dinamica dell'omicidio - QdS

Giovane uccisa a colpi di pistola in casa, chi era e dinamica dell’omicidio

web-iz

Giovane uccisa a colpi di pistola in casa, chi era e dinamica dell’omicidio

web-iz |
mercoledì 15 Settembre 2021 - 19:00

Alessandra, 21enne, lascia una bimba di 2 anni. A ritrovare il cadavere è stato il marito. Ecco cosa hanno visto i vicini di casa.

Si chiamava Alessandra Zorzin, aveva 21 anni e faceva la parrucchiera, la giovane uccisa oggi a Montecchio Maggiore da un uomo che è poi fuggito. Con il marito viveva nella località vicentina da un anno e mezzo.

Secondo quanto appurato dai Carabinieri, la ragazza – mamma di una bimba di 2 anni – aveva conosciuto da poco il sospettato, un 40enne. I vicini di casa lo hanno visto parcheggiare stamane nel piazzale dell’abitazione della giovane e poi fuggire.

È affidata al momento al racconto dei vicini di casa la ricostruzione dell’omicidio di Alessandra Zorzin, 21 anni, uccisa a Montecchio Maggiore da un uomo che conosceva e che aveva fatto entrare in casa, con un colpo di pistola al volto. Al momento dell’omicidio la vittima era sola a casa. È la stessa Alessandra ad aprire la porta all’assassino, un uomo, secondo quanto trapelato da fonti investigative, di una quarantina d’anni che ha una pistola per ragioni di lavoro (l’ipotesi è che sia una guardia giurata) e risiede nel Padovano. La stessa persona che più e più volte era stata vista entrare in casa. All’improvviso tra i due scoppia un litigio, i vicini sentono prima delle urla e poi un rumore secco che li insospettisce. Mentre l’uomo si allontana sulla sua auto, si tenta più volte di suonare il campanello. Ma Alessandra non risponde. A quel punto i vicini si decidono a chiamare il marito, che sta pranzando a casa dei genitori, e che si precipita, chiavi in mano, nell’abitazione. È lui a trovare la moglie distesa sul letto, ormai morta.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684