Vitalizi: Fraccaro, solo due regioni non li tagliano - QdS

Vitalizi: Fraccaro, solo due regioni non li tagliano

redazione

Vitalizi: Fraccaro, solo due regioni non li tagliano

lunedì 20 Maggio 2019 - 09:49
Vitalizi: Fraccaro, solo due regioni non li tagliano

Il ministro per i rapporti con il Parlamento attacca la Lega: "In Trentino e in Sicilia dove governano i nostri alleati non è stata programmata alcuna seduta del Consiglio regionale per abolirli"

“Tutte le Regioni hanno programmato una seduta del consiglio per stare nel termini dell’accordo” raggiunto col Governo per abolire i vitalizi dei consiglieri, “tranne due, il Trentino e la Sicilia”.

Lo dice il ministro per i rapporti col Parlamento Riccardo Fraccaro (M5s) che attacca: “Non conosco le motivazioni, ma è evidente che così si difendono i privilegi. E mi colpisce che siano due Regioni amministrate dal Centrodestra, e quindi anche dai nostri alleati di governo, la Lega”.

Fraccaro non crede che Salvini, come invece ha detto Di Maio, non si sia sfilato la felpa per difendere la casta: “Spero proprio di no. La Lega ha votato la nostra proposta di tagliare i vitalizi alla Camera e al Senato. Mi auguro che, sempre insieme a loro, vengano tagliati anche in queste due Regioni. I cittadini non accetterebbero una scelta diversa”.

Se questo non dovesse accadere “sarebbe un pessimo segnale, non solo per la Lega, ma anche per tutti gli italiani”, ma il ministro si dice “ottimista per scelta di vita”.

E aggiunge: “Si tratta di una scelta che dovrebbero fare i Governatori. Ma se loro non dovessero provvedere, ci penseranno i cittadini a farsi sentire”.

Sul futuro del governo dopo le Europee, Fraccaro aggiunge: “C’è un metodo che finoira ha funzionato e che ci porterà avanti fino alla fine della legislatura, facendo cose importanti per il Paese”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684