Abbandono rifiuti, l’appello del Comune di Pietraperzia - QdS

Abbandono rifiuti, l’appello del Comune di Pietraperzia

redazione

Abbandono rifiuti, l’appello del Comune di Pietraperzia

martedì 21 Gennaio 2020 - 00:00

Cittadini invitati a conferire la differenziata nel Centro di raccolta per ottenere sgravi in bolletta. Il Municipio si rivolge a chi continua a sporcare il territorio: basta violazioni di legge

PIETRAPERZIA (EN) – La tutela del decoro urbano e il miglioramento dei servizi di igiene urbana dipendono ovviamente dalle risorse, sia economiche che umane, messe a disposizione per effettuare al meglio i servizi in questione. Più volte abbiamo parlato delle inefficienze degli Enti locali in tal senso, ma bisogna anche riconoscere che, a volte, sono gli stessi cittadini a violare le regole e rendere la pulizia dei luoghi pubblici sempre più complessa.

Sovente abbiamo descritto situazioni di abbandono indiscriminato di rifiuti, con le Amministrazioni pubbliche costrette a correre ai ripari per ripulire zone insozzate da cittadini incivili e costi per i servizi che, gioco forza, aumentavano sempre di più.

Anche Pietraperzia non è esente dal fenomeno, nonostante di recente l’Amministrazione abbia ridotto il costo del servizio. E proprio per richiamare all’ordine questi zozzoni l’Amministrazione ha voluto pubblicare sui social network un avviso, in particolare a tutela della zona Canale, particolarmente interessata dall’odioso fenomeno.

“Si ribadisce che – si legge nella nota diffusa dal Comune – è assolutamente vietato abbandonare rifiuti in zona Canale (così come in ogni altra parte del territorio). In zona è attiva la videosorveglianza e i trasgressori saranno puniti ai sensi di legge. In caso di mancato ritiro della frazione differenziata presso la vostra abitazione o attività commerciale, vi preghiamo di segnalarlo. Infatti, il Comune sta provvedendo a contestare alla ditta affidataria del servizio tutti gli adempimenti con cadenza quotidiana, anche al fine di applicare le penali, ove ne ricorrano le condizioni”.

“In genere – hanno aggiunto dall’Ente – il disservizio viene recuperato il giorno successivo. Tuttavia, invitiamo i cittadini a prendere l’abitudine di conferire direttamente i rifiuti differenziati (carta, plastica e vetro) presso il Centro di raccolta attivo alla delegazione comunale anche al fine di ottenere cospicui risparmi in bolletta. Aiutiamoci a vicenda”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001