Affitti case vacanza, Sicilia conveniente - QdS

Affitti case vacanza, Sicilia conveniente

redazione

Affitti case vacanza, Sicilia conveniente

giovedì 09 Maggio 2019 - 00:05
Affitti case vacanza, Sicilia conveniente

Indagine Holidu: l’Isola al 12° posto in Italia tra le mete più costose. 131 € a notte in alta stagione. Taormina (191 €) e San Vito Lo Capo (158 €) le più care, Sciacca (83 €) la più economica

PALERMO – La Sicilia è certamente una tra le mete più ambite dove passare le vacanze al mare. Lungo le coste dell’isola si ha a disposizione un gran numero di offerte con una media dei prezzi conveniente per alloggiare durante le vacanze. è quanto emerge da un’indagine di Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, secondo cui la Sicilia si colloca come la 12^ regione (a metà classifica circa) nella scala di valore dei costi degli affitti stagionali, per una spesa media di 131 euro per l’alta stagione contro i 98 euro per quella bassa.

Nel complesso si registra una spesa ridotta del 25% tra agosto e settembre. La Sardegna, considerata l’isola in diretta concorrenza con la Sicilia nel ramo del turismo, risulta essere la 5^ in graduatoria; una meta estiva più costosa con un prezzo medio di 165 euro in alta stagione .

A guidare la classifica nazionale troviamo il Veneto con 177 euro ed il Trentino-Alto Adige con 167 euro (con le rispettive province di Venezia-Verona e di Trento-Bolzano) che occupano le prime due posizioni in ordine di costi medi più elevati, mentre altre regioni come Piemonte e Marche, rispettivamente 121 euro e 119 euro in alta stagione, si collocano subito sotto la Sicilia risultando ancor più economiche.

Dall’indagine di Holidu si può evincere che la parte Nord della Sicilia presenta le località di mare con i costi più elevati in alta stagione: la provincia di Trapani con 138 euro, seguita dalla provincia di Messina con 135 euro, a chiudere la provincia di Palermo con una spesa media di 119 euro in alta stagione.

Nel Sud dell’isola si distinguono invece le due province di Siracusa a 120 euro e di Ragusa a 119 euro di media nella settimana di agosto, discostandosi dal rapporto medio più economico rilevato nelle altre provincie a sud della Sicilia.

Le più economiche sono invece Enna e Caltanissetta, rispettivamente 71 euro e 77 euro in alta stagione, merito magari del difficile o assente sbocco sul mare. Dai dati dell’indagine di Holidu emerge che Taormina con 191 euro e San Vito Lo Capo con 158 euro, rispettivamente in provincia di Messina e di Trapani, sono le due destinazioni che risultano più costose nella ricerca di un alloggio durante la fase estiva di maggiore interesse.

Al contrario, Sciacca, in provincia di Agrigento, mantiene prezzi concorrenziali in media tutto l’anno, con 83 euro in alta stagione e 77 euro in bassa stagione. Altre due località poco più costose, Monte Etna con 99 euro e Gioiosa Marea con 91 euro in alta stagione.

Inoltre, l’arcipelago delle Eolie è una delle mete estive della regione tra le più costose e turistiche di sempre. Delle 7 isole che lo compongono, Panarea detiene il titolo di isola con il più elevato costo degli affitti durante l’intero arco dell’anno, con ben 450 euro a notte in media. Il clima favorevole anche a settembre permette di arrivare a costi medi addirittura più elevati del 13% rispetto ad agosto. A seguire, con circa la metà dell’importo per l’affitto di un alloggio, l’isola di Stromboli, anch’essa parte dell’arcipelago delle Eolie, vede il prezzo medio in alta stagione arrivare a 241 euro. Levanzo, isola dell’arcipelago delle Egadi, può diventare invece una soluzione molto interessante durante la bassa stagione con prezzi medi per le abitazioni pari a 72 euro; un importo circa 7 volte inferiore rispetto alla spesa media sull’isola di Panarea nell’arco dello stesso periodo.

L’Isola di Ortigia a Siracusa è la più economica, sia in alta che in bassa stagione, con un prezzo che oscilla sui 100 euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684