Agricoltore muore schiacciato dal suo trattore nel Palermitano - QdS

Agricoltore muore schiacciato dal suo trattore nel Palermitano

redazione

Agricoltore muore schiacciato dal suo trattore nel Palermitano

giovedì 18 Giugno 2020 - 11:15
Agricoltore muore schiacciato dal suo trattore nel Palermitano

L’uomo, 49 anni, è morto nelle campagne tra Giuliana e Chiusa Sclafani. Giuseppe Messina (Ugl Sicilia): “Ennesima morte sul lavoro, una strage inammissibile”

PALERMO – Un imprenditore agricolo, Giacomo Calandrino di 49 anni, è morto schiacciato sotto i cingoli del trattore.
Nonostante i vari tentativi di soccorso, l’uomo è morto nelle campagna tra Giuliana e Chiusa Sclafani nel palermitano.
L’uomo stava cercando riparare il trattore dentro un garage quando per cause in corso di accertamento è stato investito dal mezzo.

L’uomo, era originario di Giuliana, ma residente a Chiusa Sclafani, dove viveva con la famiglia. Sono intervenuti i sanitari con due ambulanze ma i tentavi di soccorrerlo sono stati vani. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Corleone.
Di “strage inammissibile” ha parlato l’Ugls Sicilia attraverso le parole del suo presidente, Giuseppe Messina.

“L’Ugl – si legge in una nota – esprime il suo cordoglio alla famiglia dell’imprenditore agricolo di 49 anni che ha perso la vita dopo essere rimasto schiacciato sotto i cingoli del trattore nel palermitano. Un’ennesima vittima sul lavoro che non possiamo tollerare. Occorre fare di più per prevenire ulteriori tragedie potenziando i controlli, la cultura della sicurezza e la formazione dei lavoratori in particolare nei settori esposti ad un rischio maggiore”.

“è necessario – ha aggiunto Messina – adottare misure urgenti e avviare una efficace riforma in materia di sicurezza sul lavoro per arrestare questa strage inammissibile. L’Ugl è in tour con la manifestazione ‘Lavorare per vivere’ per mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema delle morti bianche.”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684