Agricoltura, Lollobrigida: "Adesso stop a limite terreni incolti" - QdS

Agricoltura, Lollobrigida: “Via limite a terreni incolti, dobbiamo difendere le nostre eccellenze”

web-sr

Agricoltura, Lollobrigida: “Via limite a terreni incolti, dobbiamo difendere le nostre eccellenze”

Redazione  |
lunedì 24 Ottobre 2022 - 08:16

Per il ministro dell'Agricoltura e della Sovranità Alimentare è necessario recuperare un milione di terreni coltivabili".

“Bisogna togliere il limite ai terreni incolti: abbiamo 1 milione di ettari coltivabili. Dobbiamo aumentare la resa delle produzioni attraverso un piano nazionale di coltivazione che non può prescindere da contratti di filiera chiari”.

Lo ha dichiarato il nuovo ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare, Francesco Lollobrigida, in un’intervista a “Il Giornale.”

“Serve legge su pratiche sleali per tutelare produttori”

Per il ministro è necessario “attivare una legge sulle pratiche sleali, affinché non ci siano schiacciamenti sull’anello debole della filiera, ovvero il produttore. Investire sull’innovazione e mettere un freno alla speculazione sulle materie prime come il grani”.

Difendere le proprie eccellenze alimentari – sottolinea ancora il ministro Lollobrigida – è un dovere di ogni esecutivo. Il nostro obiettivo è tutelare l`economia agricola dalle aggressioni del mercato del falso che distorce miliardi di euro, rimettere al centro il rapporto con il settore per proteggere la filiera e il concetto di cultura rurale”.

“Tutti i popoli hanno il diritto di definire le politiche agricole e alimentare. Anche gli italiani”, conclude Lollobrigida.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001