Agrigento, il Consiglio comunale di nuovo operativo - QdS

Agrigento, il Consiglio comunale di nuovo operativo

Pietro Vultaggio

Agrigento, il Consiglio comunale di nuovo operativo

venerdì 15 Maggio 2020 - 00:00
Agrigento, il Consiglio comunale di nuovo operativo

L’Assemblea cittadina è tornata a riunirsi in modalità telematica, non senza qualche intoppo. Tra le novità politiche più significative, l’addio alla Lega da parte di Nuccia Palermo

AGRIGENTO – Dopo settimane difficili, anche le istituzioni hanno iniziato pian piano a riunirsi, anche con l’ausilio della tecnologia.

Molti Comuni si sono organizzati puntando sul digitale, in modo tale da consentire le riunioni di Giunta e del Consiglio. E anche il capoluogo agrigentino non è stato da meno.

Nonostante qualche difficoltà, soprattutto per quel che riguarda la prima seduta online dell’Assemblea cittadina (in alcuni momenti si sono palesate delle difficoltà oggettive per il lineare svolgimento degli interventi, come la scomparsa della schermata con i volti dei consiglieri) lo strumento è servito per consentire ai rappresentanti dei cittadini di confrontarsi sulle emergenze del momento, con il Coronavirus ovviamente in primo piano.

Da segnalare, però, alcune comunicazioni politiche importanti, come quella della ormai ex capogruppo della Lega Nuccia Palermo, la quale ha deciso di lasciare il partito. “Si sta attuando una politica – ha spiegato – che qualunque amministratore di buonsenso e che abbia a cuore il futuro delle persone non può in alcun modo assecondare. Per questa ragione, ho abbandonato senza rimpianti, tranne quello di avervi aderito, e con colpevole ritardo il partito della Lega Nord, dichiarandomi indipendente presso il Consiglio comunale della mia città”.

Tornando alle questioni legate al Covid-19, i consiglieri hanno continuato a mantenere l’attenzione sugli strumenti a supporto delle persone maggiormente colpite dalla crisi economica e in particolare sulle novità in relazione ai termini che hanno limitato l’elargizione degli indennizzi. Nella Fase 2, infatti, grazie alla disponibilità di ulteriori risorse, sono stati inclusi nell’elenco dei beneficiari del sussidio anche tutti coloro che già percepiscono redditi e aiuti, così come spiegato dall’assessore al ramo Gerlando Riolo.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684