Agrigento, nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti - QdS

Agrigento, nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti

redazione

Agrigento, nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti

mercoledì 01 Aprile 2020 - 00:00
Agrigento, nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti

La procedura, viste anche le difficoltà del momento, è stata gestita in modalità telematica. Servizio aggiudicato in via temporanea per un importo a base d’asta pari a 300 mila euro

AGRIGENTO – Non si ferma, nonostante l’emergenza Covid-19, l’attività del Libero Consorzio comunale di per il risanamento ambientale. L’Ufficio gare dell’Ente intermedio, infatti, aggiudicato l’appalto relativo all’Accordo quadro per la raccolta e il conferimento in discarica dei rifiuti abbandonati su tutto il territorio provinciale e sulle strade di competenza (provinciali, ex consortili ed ex regionali).

Il nuovo appalto, progettato dal Settore Ambiente, avrà durata biennale e consentirà di proseguire le attività di rimozione di ogni tipologia di rifiuti (da quelli solidi urbani a quelli speciali, compresi amianto ed altri classificati come pericolosi).

L’appalto, dell’importo a base d’asta di 330.000,00 euro per due anni (compresi oneri per la sicurezza pari a 9.900,00 euro non soggetti a ribasso) e gestito integralmente in modalità telematica, è stato aggiudicato provvisoriamente alla Mediterranea Servizi di Sbalanca Ignazio, con sede a Racalmuto, che aveva già effettuato il servizio nel precedente appalto, e ha offerto il ribasso del 67,21%.

“Dopo il completamento delle verifiche – hanno sottolineato gli uffici dell’Ente – da parte del personale tecnico e amministrativo del Libero Consorzio, si procederà alla stipula del nuovo contratto, che consentirà di proseguire le attività di risanamento ambientale portate avanti negli anni con grande efficienza su tutto il territorio provinciale e sulla rete viaria”

Il tutto, hanno concluso dall’ex Provincia regionale, “nonostante le perduranti difficoltà economiche dell’Ente, che ha incrementato le somme in bilancio per garantire un ulteriore miglioramento del servizio, assegnato ai Liberi Consorzi dall’art. 160 della legge regionale n. 25 del 1993”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684