Ambiente, "accesso libero" alla Scala dei Turchi sequestrata - QdS

Ambiente, “accesso libero” alla Scala dei Turchi sequestrata

redazione web

Ambiente, “accesso libero” alla Scala dei Turchi sequestrata

lunedì 09 Agosto 2021 - 09:31

La denuncia è di Mareamico Agrigento e del Gise. Decine di persone violano i sigilli posti con il provvedimento di chiusura dello scorso anno da parte della Procura. GUARDA FOTO E FILMATO

L’associazione ambientalista agrigentina Mareamico e gli associati al Gise (Guardia ittica soccorso emergenza) hanno voluto verificare di persona la situazione della Scala dei turchi, posta sotto sequestro dalla Procura di Agrigento lo scorso anno, perché a rischio crolli.

Le due associazioni hanno realizzato un filmato, che hanno diffuso.

“Le immagini parlano chiaro – ha sottolineato Mareamico in una nota -, decine e decine di persone invadono giornalmente la marna bianca, scavalcando le transenne e violando i sigilli, senza che nessuno dica nulla”.

“Fino allo scorso anno – ha ricordato Mareamico – la Capitaneria e i Carabinieri cercavano di fermare e spesso sanzionavano i trasgressori, quest’anno invece non ci sono controlli. Se i cittadini violano impunemente la legge è lo Stato che perde la faccia!”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001