Anffas, caos tra i banchi di scuola, a pagarne le spese gli studenti con disabilità - QdS

Anffas, caos tra i banchi di scuola, a pagarne le spese gli studenti con disabilità

web-dr

Anffas, caos tra i banchi di scuola, a pagarne le spese gli studenti con disabilità

web-dr |
mercoledì 22 Settembre 2021 - 18:31

Ricomincia il calvario degli studenti con disabilità siciliani: la negazione del diritto allo studio entra dalla porta ed esce dal portone. La denuncia dell'Anffas

Ricomincia il calvario degli studenti con disabilità siciliani: la negazione del diritto allo studio entra dalla porta ed esce dal portone. Un prezzo ingiusto, nonostante vi siano i fondi, una storia siciliana che si ripete impetuosamente: il rimpallo di responsabilità fra Ufficio scolastico regionale, Regione Sicilia, ex province e comuni.

La
discriminazione che gli alunni con disabilità siciliani, i loro genitori e
familiari sono costretti a subire è un tema non più rinviabile, perché ancora
oggi la campanella non suona per tutti: il diritto allo studio è ancora troppo
poco esigibile.

È
arrivato settembre e la scuola ha aperto le sue porte; i servizi migliorativi,
integrativi e aggiuntivi della Regione Sicilia per cui sono stanziati, per
tutto l’esercizio finanziario 2021, la somma di 5 milioni di euro, pensati per
supportare e risolvere i problemi ormai storici, legati all’assistenza di base,
rischiano invece di essere essi stessi il problema.

La
legge regionale n. 9 del 15/04/21 disciplina infatti all’art. 41 proprio i
“progetti in favore degli studenti con disabilità”. Si tratta dei cosiddetti
servizi integrativi, aggiuntivi e migliorativi pensati affinchè il tempo
destinato allo studio e la qualità della vita degli alunni con disabilità sia
la migliore possibile. Il problema delle assistenze scolastiche ogni anno si
ripete, eppure, per garantire le assistenze agli studenti con disabilità
occorrerebbe semplicemente applicare le norme.

Su
una cosa occorre fare estrema chiarezza: nonostante le possibili difficoltà
esistenti, l’assistenza di base in favore degli studenti con disabilità deve
essere garantita comunque, senza se e senza ma.

“Comprendiamo le difficoltà legate alla nascita dei servizi integrativi, migliorativi e aggiuntivi, in favore degli alunni con disabilità, d’altronde sappiamo bene, a nostre spese, che il concetto di personalizzazione degli interventi è lontano dal modo di ragionare delle nostre istituzioni e da una certa burocrazia, non a caso per quattro anni ci siamo incatenati in diversi istituti scolastici della città a inizio anno, proprio per sensibilizzare su questi temi.” Dichiara Antonio Costanza Presidente di Anffas Palermo e Vicepresidente di Anffas regione Sicilia, ed aggiunge: “Se ci sono problemi legati alle UVM, vale a dire le unità di valutazione multidimensionale, che devono indicare in che misura questi servizi possono essere effettivamente di supporto agli alunni con disabilità, provveda l’Asp e chi di competenza, compreso le Aree metropolitane, i Liberi Consorzi, l’Ufficio Regionale Scolastico e le Scuole. Non in ultimo le istituzioni scolastiche che non lo stanno già facendo, provvedano, ad erogare il servizio di assistenza di base, di cui sono responsabili. Le alunne e gli alunni con disabilità, e le loro famiglie sono stanchi: i diritti non sono concessioni”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684