Operazione Hesperia, arrestati ancora con reddito di cittadinanza

Arrestati dell’operazione Hesperia percepivano ancora il reddito di cittadinanza, la scoperta

webms

Arrestati dell’operazione Hesperia percepivano ancora il reddito di cittadinanza, la scoperta

Redazione  |
venerdì 02 Dicembre 2022 - 11:25

Nonostante fossero stati arrestati, alcuni indagati dell'operazione Hesperia nel Trapanese avevano continuato a ricevere il sussidio.

I carabinieri della compagnia di Mazara del Vallo (TP), durante alcuni accertamenti su soggetti sottoposti a misure cautelari, hanno constatato che alcuni soggetti arrestati durante l’operazione Hesperia, del 6 settembre scorso, percepivano ancora il reddito di cittadinanza.

Ecco quanto emerso dalle verifiche dei militari.

Gli arrestati dell’operazione Hesperia con il reddito di cittadinanza

Tra i 35 indagati (23 in carcere e 12 ai domiciliari) – indagati a vario titolo per associazione di tipo mafioso, estorsione, turbata libertà degli incanti, reati in materia di droga, porto abusivo di armi, gioco d’azzardo e altro, tutti aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose – risultavano ancora percettori 6 soggetti.

Per loro, i carabinieri hanno richiesto la sospensione della concessione del beneficio che ricordiamo non può essere concesso a chi è sottoposto a misure cautelari personali. La richiesta dei militari dell’Arma è stata accettata con immediata sospensione dell’erogazione del beneficio.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001