Arte: il "Terzo Paradiso" di Pistoletto nel porto di Catania - QdS

Arte: il “Terzo Paradiso” di Pistoletto nel porto di Catania

redazione

Arte: il “Terzo Paradiso” di Pistoletto nel porto di Catania

domenica 09 Giugno 2019 - 08:57
Arte: il “Terzo Paradiso” di Pistoletto nel porto di Catania

L'opera è stata realizzata con la plastica raccolta in mare dai cittadini. Nei giorni scorsi lectio magistralis dell'artista nell'Accademia di Belle Arti dove ha ricevuto un diploma Honoris Causa

Il “Terzo Paradiso”, l’opera collettiva più famosa di Michelangelo Pistoletto, è stata eseguita per la prima volta in mare e con rifiuti plastici nel porto di Catania.

Si tratta di un’installazione di trenta metri per dodici allestita su un pontile galleggiante e realizzata dai cittadini che hanno raccolto la plastica dal mare per fronteggiare l’inquinamento del Mediterraneo.

L’iniziativa è della Fondazione Oelle-Mediterraneo antico, presieduta da Ornella Laneri.

Il “Terzo Paradiso” a Catania ha preso vita sulla Passeggiata del molo Foraneo di Levante del Porto, collocato su una piattaforma galleggiante di ottocento metri quadrati.

Ha richiesto l’impiego di oltre duemila chili di plastica e oltre cinque ore di lavoro da parte di cittadini, operatori del territorio e in prima fila i docenti e gli allievi della scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Catania.

L’opera si compone di tre cerchi che ricordano il segno dell’infinito in matematica, ma con un anello in più.

Di notte verrà illuminato con luci alimentate ad energia solare.

“La sostenibilità ambientale si attua con il simbolo del Terzo Paradiso – ha commentato Michelangelo Pistoletto – il Primo Paradiso è quello naturale, mentre il Secondo Paradiso, quello artificiale, è opera dell’uomo. Questo artificio, attraverso la prospettiva rinascimentale fino a oggi, ha portato allo sviluppo scientifico, ma anche allo sfruttamento della natura e al consumismo che ne è derivato, degradando e distruggendo questa natura. Adesso è arrivato il momento che la scienza si assuma la responsabilità di un progresso che ci riporti alla natura, in un nuovo equilibrio che possa determinare il terzo stadio necessario dell’umanità, cioè il Terzo Paradiso”.

Con questa visione, il Terzo Paradiso è divenuto fin dalla sua presentazione alla Biennale di Venezia del 2015, un’opera partecipata con oltre 900 eventi organizzati in tutto il mondo, e un simbolo di sviluppo sostenibile.

Nei giorni scorsi Michelangelo Oliviero Pistoletto, pittore e scultore e esponente della corrente dell’arte povera, aveva tenuto una Lectio Magistralis nell’aula magna dell’Accademia, in via Vanasco a Catania.

Erano intervenuti, oltre all’artista piemontese, il direttore dell’Accademia Vincenzo Tromba, i due storici dell’arte Ornella Fazzina e Giuseppe Frazzetto, e il past direttore Virgilio Piccari, moderatore il curatore e direttore editoriale di Exibart Cesare Biasini Selvaggi.

Al termine è stato conferito al maestro Pistoletto il diploma accademico Honoris Causa in Arti visive.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684