Bancomat clonato, la sentenza, banca deve risarcire correntista - QdS

Bancomat clonato, la sentenza, banca deve risarcire correntista

web-iz

Bancomat clonato, la sentenza, banca deve risarcire correntista

web-iz |
venerdì 26 Marzo 2021 - 12:34

Accade spesso che i bancomat vengano clonati da truffatori che, a insaputa dei correntisti, usufruiscono del loro denaro. La sentenza del tribunale di Lecce obbliga le banche al risarcimento.

La banca deve restituire i soldi al correntista se questo è vittima di truffa da clonazione della sua carta bancomat.

La sentenza

Con la sentenza n. 2455/2020, il tribunale di Lecce ha ritenuto responsabile Poste Italiane del danno patito da un ignaro pensionato per la clonazione della sua carta bancoposta. La sentenza sancisce la assoluta responsabilità della banca qualora la carta magnetica venga usata da truffatori, a condizione che il titolare ne faccia tempestiva denuncia.

La vicenda trae origine dall’esposto di un pensionato, cliente Bancoposta, vittima di una truffa per il tramite della clonazione della carta bancomat, il quale aveva notato che dal sul suo conto corrente venivano effettuate operazioni di prelievo da lui mai autorizzate né disposte. Si era rivolto alla stessa banca per ottenere chiarimenti e la restituzione di quanto si era visto derubato, oltre euro 6000, ma la banca aveva respinto ogni responsabilità.

Assistito dagli avvocati Francesco Toto del Foro di Lecce e in collaborazione con lo Studio legale Galfo del Foro di Ragusa, decideva di agire in giudizio nei confronti di Poste Italiane, condannata dal tribunale ordinario di Lecce al risarcimento del danno e alla restituzione del denaro illegittimamente prelevato al cliente, oltre interessi e rivalutazione.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001