Blutec, firmato il decreto Cig per Termini Imerese - QdS

Blutec, firmato il decreto Cig per Termini Imerese

redazione

Blutec, firmato il decreto Cig per Termini Imerese

mercoledì 30 Ottobre 2019 - 08:03
Blutec, firmato il decreto Cig per Termini Imerese

Prorogata la cassa integrazione fino al 31 dicemmbre di quest'anno. La ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, "Sulla vicenda Blutec è necessario l'impegno massimo di tutti per far ripartire un sito produttivo centrale per la Sicilia".

É stato firmato nella tarda mattinata, nella sede del Ministero del Lavoro a Roma, il decreto per la cassa integrazione ai lavoratori della Blutec di Termini Imerese.

Il provvedimento riguarda il periodo dal primo luglio al 31 dicembre di quest’anno.

Ne ha dato notizia il segretario della Fiom siciliana, Roberto Mastrosimone.

“Assicuriamo sino alla fine dell’anno – ha detto afferma la ministro del Lavoro, la catanese Nunzia Catalfo (M5s) – un sostegno ai lavoratori che da anni vivono una difficile e complessa crisi industriale”.

“Sulla vicenda Blutec – ha aggiunto Nunzia Catalfo – è necessario l’impegno massimo di tutti per far ripartire un sito produttivo centrale per la Sicilia”.

“Apprendiamo con piacere la notizia relativa alla proroga della cassa integrazione – ha commentato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci -, ma il futuro dei lavoratori Blutec rimane nel buio. Abbiamo chiesto al ministro per lo Sviluppo economico un confronto sulla reindustrializzazione dell’area di Termini Imerese, dove il governo della Regione è pronto a investire in infrastrutture, a sostegno delle imprese, ma ancora oggi non c’è una risposta”.

Di diverso parere la senatrice del M5s Antonella Campagna, componente della commissione Lavoro di palazzo Madama: “La firma del decreto che assicura la cassa integrazione ai dipendenti di Blutec fino a dicembre è una buona notizia e arriva due giorni dopo l’incontro al ministero del Lavoro tra Governo, Regione siciliana e sindacati sulla vertenza, concludendo un iter che ci ha visto impegnati per assicurare un po’ di tranquillità. Da parte mia e del Movimento c’e’ la massima attenzione su questa vertenza, che si trascina da troppi anni e ha messo in ginocchio un intero territorio. Non a caso, nel decreto salvaimprese, approvato la scorsa settimana in prima lettura al Senato, e ora all’esame della Camera, abbiamo previsto lo stanziamento di trenta milioni di euro proprio per le aree di crisi complessa siciliane, e cioe’ Termini Imerese e Gela”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684