Bonus carburante 2022, esteso a nuove categorie: ecco quali sono - QdS

Bonus carburante 2022, esteso a nuove categorie: ecco quali sono

web-mp

Bonus carburante 2022, esteso a nuove categorie: ecco quali sono

web-mp |
giovedì 22 Settembre 2022 - 09:28

Alcuni settori avranno diritto a un credito d'imposta pari al 20% dei costi sostenuti per l'acquisto di gasolio e benzina

Bonus carburante 2022. Dopo l’approvazione del decreto aiuti ter nel consiglio dei ministri del 16 settembre scorso, il governo ha esteso l’incentivo a nuove categorie, qual imprese agricole, agromeccaniche e della pesca a sostegno delle spese sostenute nel quarto trimestre 2022.

In cosa consiste il bonus carburante

Nel dettaglio, la misura contro il caro energia dà diritto a un credito d’imposta pari al 20% dei costi sostenuti per l’acquisto di gasolio e benzina impiegati nei mezzi utilizzati per le attività, ma anche per il riscaldamento di serre e fabbricati.

Nel testo si spiega che l’obiettivo del credito d’imposta del 20% è quello di “mitigare gli effetti economici derivanti dal perdurare dell’aumento eccezionale del prezzo del gasolio e della benzina”.

Le nuove categorie inserite nel bonus carburante

L’agevolazione si applica all’acquisto di carburante utilizzato per i seguenti scopi: trazione dei mezzi utilizzati per l’esercizio delle attività; riscaldamento delle serre e dei fabbricati produttivi adibiti all’allevamento degli animali.

Requisiti

Si ha diritto a questa agevolazione per le spese sostenute nel corso del quarto trimestre dell’anno, vale a dire da settembre a dicembre 2022, che devono essere comprovate tramite le relative fatture d’acquisto, al netto dell’iva. Il credito d’imposta del 20% sulle spese sostenute per l’acquisto di carburante sarà cumulabile con altre agevolazioni applicabili agli stessi costi, a patto che il valore complessivo non superi quello dei costi.

Perché il diesel costa di più della benzina

Il bonus carburante, inoltre, è utilizzabile esclusivamente in compensazione fino al 30 giugno 2023 o fino al 31 dicembre 2023. Nella bozza del dl aiuti ter sono indicate provvisoriamente due potenziali scadenze. Le imprese agricole, agromeccaniche e della pesca possono cedere per intero ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari, il credito di imposta a cui hanno diritto.

È possibile, inoltre, procedere con due ulteriori cessioni, ma solo nei confronti di banche e intermediari finanziari, società appartenenti a un gruppo bancario, imprese di assicurazione. In caso di cessione del credito d’imposta, le imprese beneficiarie sono tenute a richiedere il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto al bonus carburante.

In ogni caso, per tutti i dettagli sulla misura a sostegno delle attività agricole, agromeccaniche e della pesca, è necessario attendere la pubblicazione del nuovo provvedimento in Gazzetta ufficiale.

Il taglio delle accise

Il decreto aiuti bis, intanto, ha prorogato il taglio delle accise su gasolio e benzina fino al prossimo 5 ottobre, mentre in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 del 19 settembre, scendono ancora i prezzi dei carburanti. Recependo i ribassi degli ultimi giorni, i prezzi praticati sul territorio mostrano medie in calo su diesel e benzina.

I prezzi dei carburanti aggiornati

Il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,679 euro/litro (-5 millesimi, compagnie 1,681, pompe bianche 1,674), diesel a 1,784 euro/litro (-6, compagnie 1,786, pompe bianche 1,780). Benzina servito a 1,825 euro/litro (-5, compagnie 1,868, pompe bianche 1,738), diesel a 1,927 euro/litro (-7, compagnie 1,970, pompe bianche 1,841). Gpl servito a 0,794 euro/litro (invariato, compagnie 0,799, pompe bianche 0,788), metano servito a 3,061 euro/kg (-7, compagnie 3,240, pompe bianche 2,916), Gnl 3,247 euro/kg (+3, compagnie 3,372 euro/kg, pompe bianche 3,156 euro/kg).

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,787 euro/litro (servito 2,050), gasolio self service 1,882 euro/litro (servito 2,137), Gpl 0,896 euro/litro, metano 3,726 euro/kg, Gnl 3,447 euro/kg.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684