Bonus condizionatori 2022: come funziona, come richiederlo, fattura e senza ristrutturazione - QdS

Bonus condizionatori 2022: come funziona, come richiederlo, fattura e senza ristrutturazione

web-la

Bonus condizionatori 2022: come funziona, come richiederlo, fattura e senza ristrutturazione

web-la |
venerdì 20 Maggio 2022 - 16:31

Bonus condizionatori 2022, come funziona? C'è lo sconto in fattura? Come richiederlo. Sono queste le domande che si fanno i consumatori

Bonus condizionatori 2022, come funziona? C’è lo sconto in fattura? Come richiederlo. Sono queste le domande che si fanno i consumatori, allettati dalla possibilità di passare un’estate al fresco, dopo che il Governo ha deciso di stanziare uno sconto per gli impianti.

Bonus condizionatori 2022, come funziona

La detrazione è del 50%, è necessario che il dispositivo sia di classe A + ed è ottenibile esclusivamente tramite abbinamento alla ristrutturazione della casa oppure intervento di manutenzione straordinaria. La condizione primaria è quella di migliorare l’efficienza energetica, quindi oltre all’impianto si dovrà guadagnare almeno una classe nell’edificio.

Bonus condizionatori 2022, come richiederlo

La documentazione è fondamentale e si ottiene come sconto immediato IRPEF, mostrando lo scontrino e la ricevuta delle spese sostenute nella dichiarazione dei redditi. È importante sottolineare che non è necessario presentare l’ISEE, ma è indispensabile portare la prova dell’aumento del livello di efficienza energetica dell’edificio da ristrutturare.

Bonus condizionatori 2022 in fattura

È possibile una detrazione del 65% sfruttando l’Ecobonus, utilizzando quindi climatizzatori con pompa di calore ad alta efficienza e di ultima generazione. In questo specifico caso, la spesa massima detraibile è pari a 46.154 euro.

Bonus condizionatori 2022 senza ristrutturazione

L’acquisto dei condizionatori non è previsto in maniera esplicita tra gli interventi che rientrano nel Superbonus 110, ma se l’installazione risulta svolta nel quadro dei lavori cosiddetti “trainanti”, allora è possibile far rientrare la spesa, con una detrazione fiscale del 110%.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684