Sì al divertimento per i più giovani ma in sicurezza - QdS

Sì al divertimento per i più giovani ma in sicurezza

Annalisa Giunta

Sì al divertimento per i più giovani ma in sicurezza

martedì 07 Luglio 2020 - 00:00
Sì al divertimento per i più giovani ma in sicurezza

I provvedimenti dell’Amministrazione comunale per garantire una movida senza eccessi. Il prefetto Di Stani ha chiesto di non allentare le precauzioni dal punto di vista sanitario

CALTANISSETTA – Divieto di somministrazione di bevande in lattina e in bottiglia il fine settimana nei locali della Strata ‘a foglia fino al 31 ottobre 2020. Questo quanto previsto da un’ordinanza del sindaco Roberto Gambino al fine, così come si legge nell’atto amministrativo, di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana.

Spesso, infatti, nelle vicinanze dei locali della movida le bottiglie di vetro e i contenitori vuoti vengono abbandonati per strada creando non solo degrado ma – in caso di fenomeni di esodo improvviso, panico collettivo o alterchi e risse – possono anche rappresentare un pericolo. Un divieto valido per tutti i locali di via Consultore Benintendi e delle zone limitrofe, che fanno parte della rete Strata ‘a foglia, dalle ore 19 alle ore 2 nelle giornate di venerdì e sabato e nelle giornate di svolgimento di manifestazioni e eventi.

Somministrazione, vendita e consumo, come specifica l’ordinanza, devono avvenire con l’uso di contenitori di plastica o di carta nei quali le bevande devono essere versate direttamente. Per la vendita di bevande in contenitori di plastica, inoltre, è imposto l’obbligo, per l’esercente, di procedere preventivamente all’apertura dei tappi dei contenitori stessi.

In caso di violazione sono previste sanzioni amministrazioni che vanno dai 25 ai 500 euro ai sensi dell’art. 7bis del Dlgs. n. 267/2000.

Un’attenzione, quello per i luoghi della movida, richiesta anche dal prefetto Cosima Di Stani nel corso di un incontro del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. “È necessario – ha dichiarato il prefetto – ricercare tutte le misure possibili per bilanciare l’emergenza di carattere sanitaria con la tendenza alla socialità, tenendo ben presente che occorre dare assoluta prevalenza alla tutela della salute di tutti i cittadini, non sottovalutando l’importanza della ripresa delle attività economiche in generale”.

Per prevenire e contrastare fenomeni di affollamento è stato disposto un incremento delle attività di vigilanza, osservazione e controllo da parte delle forze di polizia territoriali con il concorso della Polizia locale, con segnata attenzione proprio ai luoghi sensibili, anche in previsione del fine settimana. Attività di controllo in ogni caso diretta a contrastare ogni tentativo di ripresa della criminalità diffusa, predatoria e dei fenomeni di abusivismo commerciale.

Nel corso dell’incontro è stata condivisa la necessità della collaborazione di tutti, tra cui operatori e fruitori, affinché possa essere consentito lo svolgimento delle attività nella massima sicurezza, accettando anche modifiche rispetto alle consuete e consolidate modalità seguite in situazioni non eccezionali come quella attuale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684