Telecontrollo per la rete idrica a Caltanissetta - QdS

Telecontrollo per la rete idrica a Caltanissetta

Nicola Digiugno

Telecontrollo per la rete idrica a Caltanissetta

mercoledì 20 Novembre 2019 - 00:00
Telecontrollo per la rete idrica a Caltanissetta

L’innovazione permetterà di tenere sotto controllo a distanza le condotte per la distribuzione. I lavori in programma interesseranno i serbatoi del capoluogo, di Gela e di Mussomeli

CALTANISSETTA – “Verificare a distanza la tenuta della rete idrica visualizzando in tempo reale alcuni dati strategici come portata e livelli delle acque e, all’occorrenza, effettuare da remoto delle manovre, accorciando così sensibilmente i tempi di intervento”. È uno dei progetti messi in campo da Caltaqua, annunciati direttamente dal gestore del servizio idrico integrato per il territorio della provincia nissena.

Un’attività che rientra “nell’ambito dell’esecuzione di opere da realizzare con risorse private”, finalizzate “al miglioramento delle infrastrutture gestite”.

La società, che opera nei ventidue comuni del nisseno, ha evidenziato che a seguito della normale procedura prevista dalla normativa, il responsabile unico del procedimento nominato dall’Ato idrico Cl6 ha approvato il progetto denominato Telecontrollo dei principali nodi idraulici Id 40, del valore di oltre 1,2 milioni di euro, che interesserà i serbatoi di Caltanissetta, Gela e Mussomeli, come peraltro previsto nell’aggiornamento del Piano degli investimenti approvato dall’Ato idrico a giugno del 2018.

Il gestore provvederà “alla realizzazione del sistema di telecontrollo e telecomando dei principali nodi idraulici che, una volta che saranno ultimati i lavori, consentirà, per esempio, di effettuare le operazioni di chiusura e apertura della distribuzione dell’acqua, di verificare le condizioni di funzionamento della rete e delle altre infrastrutture di servizio monitorate, sia dall’ufficio sia da dispositivi mobili, migliorando sensibilmente la capacità di analisi e di intervento”. Inoltre, “l’avvio del telecontrollo consentirà anche di incrementare la resa, in termini di efficienza, di alcune aree strategiche della rete, ome il serbatoio di San Giuliano, già interessato da altri lavori di ammodernamento”.

Con il sistema di telecontrollo, dunque, Caltaqua avrà modo d’incrociare i dati in modo capillare fra il centro operativo e le singole stazioni periferiche, al fine di garantire un costante monitoraggio e controllo dei punti sensibili delle reti idriche, verificandone eventuali anomalie. Nel piano degli investimenti sono infine “previsti e pianificati ulteriori interventi che interesseranno altre tipologie di infrastrutture”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684