Caos sicurezza a Vittoria, il Prefetto visita la città - QdS

Caos sicurezza a Vittoria, il Prefetto visita la città

Stefania Zaccaria

Caos sicurezza a Vittoria, il Prefetto visita la città

giovedì 02 Dicembre 2021 - 00:25

Sparatorie, accoltellamenti, rapine in pieno centro, Ranieri nel Comune ipparino per fare il punto sull’ordine pubblico: “Qui per manifestare la presenza dello Stato”

VITTORIA (RG) – Cosa sta succedendo a Vittoria? Se lo chiedono le istituzioni ma soprattutto i cittadini. Una sparatoria, un accoltellamento e adesso anche una rapina ai danni di una banca, in pieno centro città.

La questione della sicurezza nel comune ipparino comincia a essere preoccupante ed è proprio per questo che il prefetto di Ragusa, Giuseppe Ranieri, accompagnato dal comandante provinciale dei Carabinieri Gabriele Gainelli, dal vicario del questore Antonio Salvago e dal maggiore Davide Di Giovanni in rappresentanza della Guardia di Finanza, ha voluto incontrare il primo cittadino per dare un segnale tangibile della presenza dello Stato sul territorio.

Già ieri il sindaco Francesco Aiello era stato convocato e aveva partecipato al tavolo del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica.

Un incontro che aveva chiesto lo stesso primo cittadino di Vittoria dopo i preoccupanti episodi di criminalità che si erano susseguiti a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro.

“Sono qui per manifestare la nostra vicinanza e la presenza dello Stato a questa città – ha evidenziato il prefetto Ranieri -. Una città che viene fuori da un commissariamento per infiltrazioni mafiose. Io stesso per circa 12 volte sono stato commissario di comuni sciolti per mafia e capisco ciò che prova la cittadinanza nei periodi di amministrazione straordinaria. Una cittadinanza che viene privata della democrazia e della libera espressione del voto. Il mio invito per tutti voi è quello di affrontare, tutte le questioni nelle sedi opportune. Adotteremo delle misure distinte nei ruoli e nelle funzioni ispirate alla tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini e assumeremo impegni operativi comuni da concordare nell’ambito di protocolli di legalità al fine di contrastare qualsiasi tentativo di recrudescenza delle azioni criminali”.

Il nuovo sindaco Francesco Aiello si dice fiducioso ed ha molto apprezzato la visita del prefetto.

“Questa visita inaspettata e tempestiva ci rincuora per la concreta testimonianza di vicinanza dello Stato alla nostra città – ha evidenziato – Vittoria è una realtà difficile, complessa da governare, con tanti problemi. La presenza del prefetto e dei rappresentati delle forze dell’ordine ci dà forza e spinta per andare avanti ed agire sempre tenendo dritta la barra della legalità”.

In città si auspica un celere intervento ma soprattutto si propone una maggiore videosorveglianza in alcune zone della città, un’intensificazione dei controlli e un aumento di uomini delle Forze dell’ordine.

“Ci attendiamo che possano esserci segnali concreti sul campo – ha evidenziato il vicepresidente provinciale Confcommercio, Antonio Prelati, con delega all’area ipparina a nome di tantissimi cittadini e imprenditori – Una rapina in banca, che si aggiunge alla rapina in gioielleria e in altre aziende commerciali del centro. Poi, il tentato omicidio di qualche giorno fa che desta una forte preoccupazione e mette in risalto un serio problema di ordine pubblico”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684