Caro bollette, Cia Sicilia "Stop a bonus, servono interventi strutturali" - QdS

Caro bollette, Cia Sicilia “Stop a bonus, servono interventi strutturali”

dariopasta

Caro bollette, Cia Sicilia “Stop a bonus, servono interventi strutturali”

Redazione  |
lunedì 07 Novembre 2022 - 14:15

"Stop a bonus e soluzioni tampone che servono solo a mitigare in parte e nel tempo i disagi causati dal rincaro di bollette", chiede la Cia

“Diciamo stop a bonus e soluzioni tampone che servono solo a mitigare in parte e nel tempo i gravi disagi causati dal rincaro di bollette e costi di produzione generalizzato, incontrollato e frutto di speculazione. La Cia Sicilia Occidentale è scesa in piazza oggi, insieme con decine di altre sigle datoriali e sindacali, proprio per chiedere con forza interventi strutturali che possano risolvere davvero, e soprattutto a lungo termine, la grave crisi che si è innescata nel settore agroalimentare”. Così il presidente della Cia Sicilia occidentale Camillo Pugliesi a margine della manifestazione regionale contro il caro energia in corso questa mattina a Palermo.

Sostenere la produzione e frenare il trend inflazionistico

“Bisogna sostenere la produzione e frenare il trend inflazionistico che sta mandando in picchiata il potere di acquisto di carburanti, energia, fertilizzanti, mangimi, che vede tra l’altro le imprese agricole italiane più penalizzate rispetto ai nostri competitor europei – aggiunge – E bisogna guardare il problema a 360 gradi e intervenire anche sul potere di acquisto delle famiglie, sostenendo i consumi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001