Catania, Fontanarossa, più vicino l’interramento della ferrovia - QdS

Catania, Fontanarossa, più vicino l’interramento della ferrovia

redazione

Catania, Fontanarossa, più vicino l’interramento della ferrovia

Vittorio Sangiorgi  |
martedì 04 Ottobre 2022 - 09:44

L’intervento consentirà di ampliare la pista dello scalo catanese, che potrà quindi accogliere un maggior numero di voli nazionali ed internazionali. L’assessore Falcone: “Opera attesa da vent’anni”

CATANIA – Via libera dalla Regione siciliana – nell’ultima seduta della Giunta Musumeci – all’allungamento della pista dell’aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania e al consequenziale interramento della tratta ferroviaria Acquicella-Bicocca, compresa nella linea Catania-Siracusa, che corre proprio nei pressi della pista dello scalo catanese. Ad annunciarlo è stato Marco Falcone, assessore uscente alle Infrastrutture, che ha reso nota la delibera di apprezzamento dell’Amministrazione regionale.

“Si parlava – ha affermato l’assessore – da vent’anni di quest’opera da 330 milioni, ma tutto era impantanato. Ora non manca più nulla per la gara d’appalto, Rfi deve correre”. Falcone, evidenziando il lavoro svolto nell’ultima legislatura dal governo regionale sul tema infrastrutturale, ha poi illustrato i vantaggi derivanti dalla realizzazione di quest’opera: “Lo sapete, in questi anni abbiamo rivoltato il sistema dei lavori pubblici come mai si era fatto. La svolta è ben rappresentata da interventi come questo. Con una pista più grande, l’aeroporto potrà aprirsi al mercato dei voli intercontinentali. Più traffici, più sviluppo, più lavoro per tutti”.

L’intervento consentirà di allungare la pista di Fontanarossa dagli attuali 2436 a 3100 metri e si inserirà nell’ampio ventaglio di interventi, ideati e previsti da Sac, per rendere sempre più funzionale lo scalo etneo. A tal proposito Falcone aggiunge che: “Sono evidenti le ricadute che quest’opera avrà per lo sviluppo dei traffici intorno a uno dei più importanti aeroporti d’Italia. Già nel 2021, peraltro, avevamo collegato lo scalo alla ferrovia per la prima volta nella storia, costruendo la stazione Fontanarossa che invitiamo tutti ad utilizzare, evitando l’auto e scegliendo il treno per andare in aeroporto. Diamo seguito a un progetto decisivo, capace di connettere l’aeroporto e i siciliani al mondo intero, concretizzando una chiara accelerazione all’iter dell’interramento che, purtroppo, era andato a rallentatore”.

Soddisfazione anche dall’Ugl

Ad esprimere soddisfazione per l’approvazione del progetto di interramento, è stata anche l’Ugl tramite il suo segretario territoriale Giovanni Musumeci. “Uno degli ultimi atti della Giunta regionale – ha affermato il sindacalista – è stato quello di porre fine ad una vicenda storica, rispetto alla quale stava quasi per subentrare uno spirito di rassegnazione per il fatto che non riusciva a trovare la soluzione tanto invocata. Con questa decisione, finalmente, il tratto di ferrovia Catania – Siracusa antistante la pista di rullaggio dell’aeroporto troverà diversa collocazione, proprio per consentire l’allungamento dello stesso tracciato di decollo e atterraggi. La città di Catania avrà così la possibilità di ospitare quei voli che ancora oggi mancano dal programma dello scalo e che consentirebbero al territorio un maggiore sviluppo economico e sociale”.

Musumeci, dopo aver evidenziato, l’importanza di intercettare e spendere adeguatamente i fondi a disposizione pone l’accento sul significativo tema delle tempistiche: “Ci auguriamo che l’iter proceda con velocità, anche se il timore per il caro prezzi è elevato e non vorremmo che si ripeta il caso della Catania – Ragusa. Su questo saremo vigili – conclude – auspicando grande attenzione da parte del Governo Schifani, con il desiderio che presto possano essere sbloccate altre opere di fondamentale utilità per questo territorio”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001