Catania, bimbo cade in pozzetto nel quartiere di Librino - QdS

Catania, bimbo cade in pozzetto nel quartiere di Librino

web-iz

Catania, bimbo cade in pozzetto nel quartiere di Librino

web-iz |
mercoledì 05 Maggio 2021 - 16:56

Il piccolo stava andando a buttare la spazzatura quando è finito dentro la botola che - secondo il Sunia - sarebbe stata coperta in modo precario.

A Catania, in viale Moncada, nel quartiere di Librino, un bambino di 9 anni è caduto per un’altezza di circa due metri dentro un pozzetto dell’Enel a causa del cedimento della copertura in cemento ed è stato salvato da una vicina che aveva assistito alla scena e lo ha tirato fuori.

E’ accaduto stamattina mentre il piccolo andava a buttare la spazzatura. Il bambino ha riportato alcune escoriazioni – forse anche alcune ustioni – ed è stato trasportato nell’ospedale Garibaldi nuovo. Sul posto sono intervenuti il 118, i carabinieri ed i vigili del fuoco. Sull’accaduto è intervenuto il Sunia parlando di un “episodio gravissimo” e aggiungendo che la botola “sarebbe stata coperta in modo precario e improvvisato”.

“Crediamo che questo sia accaduto – commenta la segretaria Giusi Milazzo – a causa della mancanza di attenzione e manutenzione del territorio circostante l’ex Palazzo di cemento, come più volte denunciato. Il Sunia esprime la sua vicinanza alla famiglia e un grande apprezzamento per la lucidità e il coraggio della signora che è intervenuta immediatamente a tirare fuori il piccolo dalla buca”.

In attesa di ulteriori approfondimenti sulle condizioni del bimbo e sulle cause dell’incidente – aggiunge la sindacalista -riteniamo importante che venga chiarita la responsabilità di quanto è accaduto. Crediamo che l’incidente sia la conferma della necessità di attuare immediatamente tutto quanto è necessario per garantire sicurezza e vivibilità agli abitanti della Torre, anche in considerazione che siamo stati informati della presenza di altre botole con coperture inesistenti o fatiscenti”.

Il pozzetto del popoloso rione di Librino di Catania in cui è caduto oggi il bambino a Catania non è di E-Distribuzione. Lo precisa la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione dicendosi “rammaricata per quanto accaduto” ed esprimendo “la propria vicinanza alla famiglia e alla comunità locale”. “La società – si legge in una nota di E-Distribuzione – ritiene opportuno precisare che il pozzetto in questione fa parte di apposita canalizzazione, realizzata in ambito condominiale durante la lottizzazione degli anni 80, e destinata ad ospitare tutti i sottoservizi. I tecnici dell’azienda, intervenuti sul posto a seguito di un guasto alla linea elettrica rilevato dai propri sistemi di controllo, in attesa di poter procedere alla riparazione del cavo danneggiato dal cedimento e per evitare ulteriori situazioni di pericolo – conclude la nota – hanno provveduto a coprire temporaneamente il tombino”.

Immagine di repertorio

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684