Metro, dopo tanti intoppi la fermata Cibali vede la luce - QdS

Metro, dopo tanti intoppi la fermata Cibali vede la luce

Melania Tanteri

Metro, dopo tanti intoppi la fermata Cibali vede la luce

mercoledì 31 Marzo 2021 - 00:02

Il direttore generale di Fce, Salvatore Fiore, annuncia al QdS l’imminente apertura della nuova stazione, prevista al più tardi entro la metà di maggio. Avanti gli altri cantieri, si corre per arrivare all’aeroporto entro il 2025

CATANIA – Ad aprile sarà tutto pronto e, se non dovessero esserci nuovi intoppi, entro il mese di maggio vedrà finalmente la luce. La fermata della metropolitana cittadina “Cibali”, ancora chiusa e attesa da molto tempo, potrebbe davvero, stavolta, aprire i battenti al pubblico entro un paio di mesi al massimo. Come conferma il direttore generale della Ferrovia Circumetnea, Salvatore Fiore che, contattato dal Quotidiano di Sicilia, ha illustrato i tempi di completamento delle tratte in via di realizzazione e comunicato l’apertura della fermata Cibali. “Purtroppo – spiega – il Covid ci ha rallentato e i tempi si sono ulteriormente allungati”.

“In ogni caso – continua – completeremo tutti lavori di sicuro entro il mese di aprile, ma l’apertura slitterà probabilmente di qualche settimana, perché purtroppo sia in azienda che al Ministero ci sono stati degli intoppi dovuti alle tante malattie. Contiamo comunque – ribadisce Fiore – di aprire la fermata al massimo a metà maggio”.

E gli effetti della pandemia non hanno risparmiato neanche gli altri cantieri aperti. “Per quanto riguarda le stazioni Fontana e Monte Po – prosegue il direttore generale – stiamo andando avanti e dovremmo arrivare a completare tutto entro l’anno. Ma sempre con il beneficio del dubbio -sottolinea – considerando che il momento particolare comporta difficoltà organizzative e molti rallentamenti”.

Anche la tratta per Misterbianco centro dovrebbe andare avanti: il contenzioso con la ditta aggiudicataria è stato risolto. “Abbiamo escluso la prima ditta in graduatoria – spiega Salvo Fiore – e stiamo facendo la verifica sulla terza. Siamo fiduciosi di riuscire a chiudere tutto entro un mese”.

Più delicata è la situazione relativa alla tratta in via di realizzazione che dovrebbe collegare il centro storico con l’aeroporto. La talpa che sta realizzando la galleria nei pressi di via Plebiscito è ancora ferma sotto via Castromarino dove, alcuni anni fa, è crollata parte di un palazzo. Costringendo il cantiere allo stop.

Abbiamo inviato al Genio civile il progetto per effettuare gli interventi messa in sicurezza – continua il direttore – ma attendiamo ancora l’approvazione. Non appena arriverà, metteremo in sicurezza l’area e ripartiremo con la Tbm ovvero con la talpa. Siamo in ritardo – aggiunge – perché abbiamo perso un anno per il concordato preventivo con la ditta e, soprattutto, stiamo dovendo attendere tutte queste autorizzazioni”.
Ritardi che potrebbero non incidere sui tempi del completamento dell’opera “perché, nel frattempo, abbiamo giudicato definitivamente la tratta per l’aeroporto – prosegue -. Entro aprile firmeremo il contratto per avviare i cantieri prima della fine dell’anno. Questa è una buona notizia e il completamento resta confermato per il 2025”.

Fiore, infine, vuole sottolineare l’iniziativa che vedrà la realizzazione di un parco scolastico di fronte alla scuola XX settembre, nel tratto di strada adiacente proprio stazione fermata Borgo della metropolitana. Il direttore generale spiega come l’idea sia nata al bar, in seguito a una chiacchierata. “Si è discusso di come rendere funzionale e sicura quella porzione di strada – afferma: ed è nata l’idea. Una storia che evidenzia come si possa migliorare la città col contributo di tutti e senza dover aspettare necessariamente il pubblico. Questa iniziativa – conclude – è nata dalla società, dai cittadini, chiacchierando al bar”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x