Prg Catania, un’altra consiliatura a vuoto. Difficile l’ok prima delle elezioni - QdS

Prg Catania, un’altra consiliatura a vuoto. Difficile l’ok prima delle elezioni

Melania Tanteri

Prg Catania, un’altra consiliatura a vuoto. Difficile l’ok prima delle elezioni

mercoledì 03 Agosto 2022 - 09:44

Il presidente della Commissione Urbanistica, Zammataro: “Abbiamo fatto un lavoro molto intenso, ma la pandemia ha ribaltato l’ordine delle priorità”

CATANIA – Non tutto è perduto. Con le dimissioni dell’ormai ex sindaco di Catania, Salvo Pogliese, la redazione e approvazione del Piano regolatore generale – oggi Piano urbanistico generale – lo strumento di cui la città è priva da oltre mezzo secolo, potrebbe non essere del tutto compromessa.

Prg Catania, oggi la strada sembra in salita

Nonostante la sua approvazione fosse uno dei punti del programma dell’ormai ex sindaco Salvo Pogliese, e nonostante in passato si sia lavorato per redigere le linee guida propedeutiche all’approvazione del documenti, oggi la strada sembra in salita. In assenza di primo cittadino e della sua giunta, infatti, difficilmente la delibera potrà essere preparata e portata in aula per essere discussa, ma il presidente della commissione consiliare Urbanistica, Manfredi Zammataro, spiega al Quotidiano di Sicilia come vi siano alcune delibere già pronte e propedeutiche all’organizzazione urbanistica della città che presto potranno arrivare in aula. “Vorrei innanzitutto dire che il nostro è stato un lavoro molto intenso rispetto a quanto portato avanti in passato – afferma il consigliere comunale -. Dobbiamo evidenziare poi – prosegue – che ci sono stati due anni di pandemia che, di fatto, hanno ribaltato l’ordine delle priorità di tutti gli enti locali, compreso il Comune di Catania”.

Zammataro evidenzia anche come la nuova regolamentazione in materia urbanistica stabilita dalla normativa regionale abbia modificato l’iter per l’approvazione del Pug, rendendo vana l’approvazione da parte del senato cittadino etneo delle direttive per il Prg. “Noi abbiamo lavorato a lungo per le Direttive Generali, che abbiamo approvato anche se adesso non sono più necessarie – continua Zammataro. A dicembre 2020, eravamo pronti allo step successivo, ma purtroppo è arrivata la pandemia”.

Il tempo che resta al Consiglio comunale non è molto

Ora, il tempo che resta al Consiglio comunale non è molto, sono solo alcuni mesi che, oltre tutto, scorreranno quando a guidare la città sarà chiamato un Commissario. Ma Zammataro scongiura il fatto che la figura che verrà nominata dalla Regione, possa procedere senza l’avallo del Consiglio comunale, come accaduto in passato con il corso Martiri della Libertà. “Il commissario sostituirà la Giunta comunale, non certo il consiglio che è l’unico ad avere competenze in materia urbanistica – sottolinea il consigliere – e che quindi potrà ritagliarsi un ruolo che non è soltanto ratificare decisioni altrui”.

Sul piatto ci sono alcune delibere importanti proprio a livello di pianificazione urbanistica, a partire da quelle che non sono ancora state votate dal Consiglio comunale seppur pronte, come quella relativa ai dehors o al Piano chioschi, passando per il Piano del colore a quello commerciale. “Hanno tutte implicazioni sull’urbanistica – dice ancora il presidente della commissione – anche perché oggi siamo di fronte a una situazione in cui nessun aspetto di questo tipo è regolamentato”. La settimana prossima, la commissione incontrerà il dirigente dell’urbanistica, Biagio Bisignani, proprio per fare il punto.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684