Catania, imprenditore minaccia suicidio poi desiste - QdS

Catania, imprenditore minaccia suicidio poi desiste

Web-mp

Catania, imprenditore minaccia suicidio poi desiste

Web-mp |
domenica 02 Maggio 2021 - 11:02

I soccorritori hanno convinto un uomo a desistere dal tentativo di suicidio che da questa mattina minacciava di lanciarsi dal cestello del suo camion parcheggiato a pochi metri dal Municipio

Momenti di grande tensione, questa mattina, in piazza Duomo a Catania.

Un’imprenditore di 66 anni, originario di Randazzo, ha minacciato il suicidio, dal cestello del camion da cui voleva lanciarsi.

Il mezzo era posteggiato in via Etna, davanti un ingresso laterale del municipio di Catania. Intorno al collo, l’uomo aveva un cappio per far capire che le sue intenzioni erano quelle di porre fine alla sua vita.

Un gesto disperato per bloccare la vendita all’asta di un suo capannone prevista per domani nell’ambito di una procedura fallimentare.

L’uomo, questa mattina intorno alle ore 7.30, è arrivato nel centro di Catania con il camion, di sua proprietà, che ha posteggiato di fronte il palazzo del Comune. È entrato nel cestello e lo ha alzato raggiungendo l’altezza massima e minaccia di suicidarsi.

L’uomo ha chiesto di ritardare la vendita di un suo capannone industriale che domani sarà messo all’asta dal Tribunale di Catania nell’ambito di una procedura fallimentare.

Sul posto, oltre a personale del 118 e dei vigili del fuoco, la polizia, con pattuglie delle Volanti che ha messo in sicurezza la strada, e personale della Digos della Questura che ha avviato un colloquio con l’imprenditore con il quale ha parlato già anche l’assessore Pippo Arcidiacono del Comune di Catania.

I soccorritori hanno convinto, infine, l’imprenditore di 66 anni, che ha minacciato il suicidio, a scendere dal cestello del camion da cui voleva lanciarsi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684