Clima, Mario Draghi alle imprese del B20, lottare insieme - QdS

Clima, Mario Draghi alle imprese del B20, lottare insieme

redazione web

Clima, Mario Draghi alle imprese del B20, lottare insieme

sabato 09 Ottobre 2021 - 06:32

Il Premier, "necessari finanziamenti privati e maggiori investimenti pubblici per accelerare la transizione verso un'economia ecologica". Emma Marcegaglia, "Ok a partenariato, avviamo la rinascita"

C’è sintonia tra le proposte del B20 ai governi del G20 – che la B20 chair Emma Marcegaglia presenta a Mario Draghi – e l’impegno della presidenza italiana del G20 – che il premier illustra alle imprese.

Ed è una sintonia evidente sia nelle priorità sia in un appello reciproco: lavoriamo insieme, serve l’impegno di tutti.

“Le imprese e i governi dovrebbero collaborare per affrontare il cambiamento climatico”, dice Mario Draghi: la presidenza italiana del G20 – garantisce il premier – lavora per un impegno “collettivo”.

“Abbiamo bisogno – aggiunge – di finanziamenti privati su larga scala, insieme a maggiori investimenti pubblici, per accelerare la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio”.

Mario Draghi ha di fronte, in videocollegamento, Emma Marcegaglia che gli ha presentato la sintesi di un anno di lavoro del B20 Italy 2021: “L’obiettivo finale del B20 è di fare del 2021 un anno di rinascita”, dice l’industriale dell’acciaio, past presidente di Confindustria, sottolineando che il mondo imprenditoriale è pronto a fare la sua parte.

“L’impresa – dice – non si sottrae alle sue responsabilità e offre ai Governi del G20 un partenariato vero e costruttivo, in linea con il nostro motto ‘ridisegnare il futuro’: Includere, condividere, agire”; ed in particolare a Draghi dice: “Sono fiduciosa che, sotto la sua leadership indiscussa” il G20 “farà ‘whatever it takes’ per essere all’altezza del suo ruolo e costruire veramente un avvenire migliore”.

Draghi ascolta, coglie le preoccupazioni delle imprese e sottolinea l’impegno della presidenza italia del G20 sul fronte del Wto “per preservare e rafforzare un efficace sistema commerciale multilaterale”; Sul clima: “Le aziende sono esattamente al centro della transizione ecologica. Dovrete cambiare la vostra struttura produttiva, adattarvi alle nuove fonti di energia e i governi sono pronti a supportarvi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684