Comune di Caltanissetta: un passo avanti per l’innovazione digitale - QdS

Comune di Caltanissetta: un passo avanti per l’innovazione digitale

Annalisa Giunta

Comune di Caltanissetta: un passo avanti per l’innovazione digitale

mercoledì 10 Agosto 2022 - 09:46

Grazie a oltre 400mila euro messi a disposizione dal Pnrr 18 servizi per i cittadini saranno implementati grazie alla tecnologia cloud. Un modo per rendere la Pa sempre più a portata della gente

CALTANISSETTA – Servizi ai cittadini più agevoli e veloci grazie al finanziamento di 419.124 euro previsto nell’ambito dei progetti del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e messi a disposizione dal Dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri. A darne notizia è stato lo stesso sindaco del capoluogo nisseno, Roberto Gambino.

L’intento del Governo, che punta alla trasformazione digitale della Pubblica amministrazione italiana, mira ad avere servizi comunali digitali, affidabili e sicuri grazie anche alla tecnologia cloud.

Rendere più moderna la macchina comunale

“Con i fondi ottenuti – ha spiegato il primo cittadino – trasferiremo in cloud ben 18 servizi utili per i nostri cittadini migliorandoli e rendendoli più efficienti visto che andiamo verso la transizione digitale. Da tempo ci stiamo attivando per rendere più moderna la nostra macchina comunale, sfruttando servizi di nuova generazione. Una macchina che già è diventata più efficiente con la pandemia, se per esempio prima del Covid per la carta d’identità ci volevano cinque mesi ora in una ventina di giorni la si ottiene. Abbiamo anche consentito di produrre i certificati all’esterno del Comune affidando il servizio alle tabaccherie e alle edicole. Questo è un passo in più di cui vedremo presto i benefici”.

Tra i servizi che migreranno in cloud l’attività di gestione del protocollo e dei sistemi documentali; la gestione della comunicazione istituzionali web, open data e social. Nell’attività in materia di occupazione e lavoro migreranno al nuovo sistema i servizi socio assistenziali; informazione, orientamento e promozione; analisi dei bisogni del territorio, attivazione delle reti territoriali; progettazione di interventi sul territorio. Nelle politiche sociali: edilizia residenziale pubblica, locazioni, emergenza abitativa e strutture di accoglienza.

Saranno interessate anche le attività relative alla concessione di permessi di transito nelle zone a traffico limitato, rilevazioni rosso semaforico, coperture assicurative e tasse automobilistiche; attività relative al rilascio di autorizzazioni (invalidi, circolazione in deroga a divieti, passi carrabili, allaccio fognatura, occupazione suolo pubblico ecc..).

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684