Dal Comune di Gela uno sprint per sostenere l’economia locale - QdS

Dal Comune di Gela uno sprint per sostenere l’economia locale

Liliana Blanco

Dal Comune di Gela uno sprint per sostenere l’economia locale

mercoledì 19 Maggio 2021 - 00:00

Via libera all’autorizzazione gratuita per l’occupazione di suolo pubblico. Varate, con apposito regolamento, le norme per uniformare l’installazione di ombrelloni, tavoli ed elementi di arredo

GELA (CL) – In pochi giorni è cambiato tutto per città del Golfo: prima la notizia della proroga della zona rossa, poi la revoca da parte della Regione delle massime restrizioni e infine, a inizio settimana, il via alla zona gialla come in tutto il resto della Sicilia.

Adesso occorre sostenere le attività economiche colpite da una crisi senza precedenti e anche per questo, dopo apposita deliberazione del Consiglio comunale, sono entrate in vigore le misure varate dal Comune per supportare l’economia nel territorio. Le disposizioni sono contenute nel regolamento emendato in Aula, reso immediatamente esecutivo, che sarà valido fino al 31 dicembre 2021. Il testo si rivolge a tutti gli operatori commerciali interessati all’autorizzazione gratuita per l’occupazione di suolo pubblico per le loro attività di ristorazione (pizzerie, ristoranti, bar, paninerie).

Un respiro di sollievo non soltanto per i titolari di esercizi commerciali che da mesi sono rimasti senza lavoro, ma anche per i cittadini che non ce la fanno più a vivere in un clima di restrizioni. La città torna così a vivere e tutti si preparano alla nuova stagione estiva che bussa già alle porte.

Il documento del Consiglio comunale mira a disciplinare la ristorazione e la somministrazione di cibi e bevande all’aperto, nonché laboratori artigianali di vendita al dettaglio e l’installazione temporanea di ombrelloni, sedie, tavoli ed elementi di delimitazione amovibili a fine orario di lavoro. Nello stabilire gli elementi installabili, si è pensato di definire delle linee guida, in modo da dare un’immagine quanto più possibile lineare, pulita e ordinata del centro storico e del lungomare. Per quanto riguarda gli elementi complementari di copertura e riparo si fa riferimento a ombrelloni di forma quadrata, dimensione massima metri 4×4 con telaio e supporto di legno o metallico di colore scuro. Gli ombrelloni dovranno essere in tessuto chiaro naturale, richiudibili nelle ore di chiusura dell’esercizio. Tavolini, sedie, poltroncine e panche dovranno costituire un insieme armonico e dovranno essere di legno o in metallo. Nel caso di impiego di metallo, esso dovrà essere di colore grigio antracite o nero. Nel caso di impiego del legno, esso dovrà essere tinto con colori naturali.

Per quanto concerne gli elementi di delimitazione, ossia le fioriere, dovranno essere bianche, alte al massimo 80 centimetri e, in ogni caso, non costituenti pericolo o intralcio alla circolazione, adornate con piante sempreverdi o essenze floreali, prive di spine, e tenute a regola d’arte. Anche i cestini per la raccolta rifiuti dovranno essere bianchi.

L’occupazione di suolo pubblico su strade adibite al transito veicolare sarà consentita in caso di attuazione di aree pedonali o Ztl, ai sensi del Codice della Strada, nel limite dei giorni e dell’orario di istituzione. L’occupazione sarà comunque valutata dal Servizio competente in sede di rilascio dell’autorizzazione, in riferimento all’ambiente e alla tipologia proposta. Le installazioni dovranno essere realizzate in conformità alla normativa sulle barriere architettoniche.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684