Concorso Inps 2021 in Sicilia, le prove e i titoli per aumentare il punteggio - QdS

Concorso Inps 2021 in Sicilia, le prove e i titoli per aumentare il punteggio

web-iz

Concorso Inps 2021 in Sicilia, le prove e i titoli per aumentare il punteggio

web-iz |
lunedì 04 Ottobre 2021 - 12:31

I posti disponibili sono più di 1800. I candidati affronteranno tre prove, due scritte e una orale. Ecco come partecipare e quali sono i requisiti richiesti.

È stato appena pubblicato il bando per il concorso dell’Inps. I posti disponibili sono 1858 su tutto il territorio nazionale – dunque anche in Sicilia – e sono riservati agli aspiranti consulenti di protezione sociale di area C. Ecco come presentare domanda, quali sono i requisiti per partecipare e quali titoli aggiuntivi possono essere utili per incrementare il proprio punteggio.

Come presentare domanda e scadenze

La domanda di partecipazione al concorso potrà essere presentata entro le ore 16 del 31esimo giorno decorrente dal giorno successivo allla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale. La richiesta potrà essere inoltrata esclusivamente in via telematica, attraverso l’applicazione disponibile sul portale dell’Inps (www.inps.it), con l’utilizzo delle proprie credenziali SPID.

Concorso Inps 2021, i requisiti dei candidati

Per partecipare, i candidati devono possedere una laurea in: finanza (LM-16 o 19/S), ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM-52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi (48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

Oppure un diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento corrispondente a una delle laure magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. 

Le prove del concorso e la preselezione

Il 26 novembre 2021 saranno indicate sulla Gazzetta Ufficiale le modalità, la sede, la data e l’ora di svolgimento delle prove o dell’eventuale prova preselettiva. Il concorso prevede infatti due esami scritti e uno orali.

La prima prova scritta conterrà quesiti a risposta multipla e verterà su: bilancio e contabilità pubblica, pianificazione, programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale, diritto amministrativo e costituzionale, diritto del lavoro e legislazione sociale.
La seconda prova scritta, sempre con quesiti a risposta multipla, affronterà invece:  scienza delle finanze, economia del lavoro, principi di economia, diritto civile, elementi di diritto penale.

Nella terza prova, ovvero durante l’esame orale, i candidati affronteranno nuovamente le materie oggetto delle prove scritte e anche inglese e informatica.
Per accedere alla prova orale i candidati dovranno avere ottenuto almeno un punteggio di 21/30 su ciascuno degli esami precedenti.

Qualora le domande di partecipazione dovessero essere superiori a 25mila, gli aspiranti consulenti affronteranno un’ulteriore prova preselettiva con quesiti a risposta multipla in cui verranno testate competenze psicoattitudinali e logiche, lingua inglese, competenze informatiche e cultura generale.

Valutazione dei titoli

Alcuni titoli, se conseguiti prima del concorso, potranno far salire il punteggio dei candidati fino a un massimo di 30 punti. Ecco quali e quanto valgono:

  1. 3 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 101 a 105; 
  2. 6 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 106 a 110; 
  3. 9 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale pari a 110 e lode;
  4. 4 punti per uno o piu’ master di II livello inerenti alle materie di cui presente bando di concorso; 
  5. 8 punti per uno o piu’ dottorati di ricerca (DR) inerenti alle materie di cui al presente bando di concorso; 
  6. 4 punti per ulteriore/i laurea/e magistrale/specialistica/vecchio ordinamento rispetto a quelle richieste per partecipare al concorso, a prescindere dal punteggio riportato; 
  7. 1 punto per il possesso di certificazione di conoscenza informatica almeno a livello base; 
  8. 5 punti per certificazione – in corso di validita’ – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento;
  9. 8 punti per certificazione – in corso di validita’ – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello C1 del Quadro Comune Europeo di riferimento. 

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684