Condono edilizio, a Marsala pratiche anche virtuali - QdS

Condono edilizio, a Marsala pratiche anche virtuali

Vincenza Grimaudo

Condono edilizio, a Marsala pratiche anche virtuali

venerdì 12 Febbraio 2021 - 00:00

L’amministrazione comunale introduce la possibilità di presentare le istanze anche via posta elettronica certificata. Il via libera dopo un confronto tra il sindaco Grillo e il Collegio dei geometri

MARSALA (TP) – Importanti novità in arrivo dal Comune di Marsala per permettere ai cittadini, ed ai professionisti di conseguenza, di poter acceder con più facilità al condono edilizio. Stop alle lungaggini e alle trafile burocratiche che spesso sono fatte di eccessivi formalismi.

L’amministrazione comunale ha disposto che lo sportello unico per l’edilizia accetti per le istanze di condono edilizio le perizie giurate prodotte via pec, posta elettronica certificata.

È questo un accorgimento tecnico procedurale oggetto di un recente incontro fra il sindaco Massimo Grillo e il presidente del collegio dei geometri Francesco Parrinello, nonché coordinatore del tavolo permanente delle professioni tecniche della provincia di Trapani.

È stato tutto messo nero su bianco con la delibera di giunta che quindi introduce questa possibilità dell’invio tramite pec dei fascicoli, cosa che sino a pochi giorni fa non era possibile. Con tale delibera il responsabile del Sue, lo Sportello Unico per l’Edilizia, può adesso accettare, per le pratiche di condono edilizio, le perizie giurate dei tecnici e progettisti incaricati purché vengano prodotte esclusivamente per posta elettronica certificata.

“Come avevamo promesso in un recente incontro – sottolinea il primo cittadino – abbiamo adottato un provvedimento che snellisce il lavoro dei professionisti del settore tecnico. E solo la prima di una serie d’iniziative finalizzate alla semplificazione e velocizzazione della macchina tecnico- amministrativa del nostro Comune”. Il tutto regolato sulla base della legge 16/2016 che dava facoltà ai Comuni di adeguarsi in tal senso. Nella perizia giurata prodotta per pec dovranno essere attestati il pagamento delle somme versate per oblazione e gli oneri di urbanizzazione; nonché il rispetto di tutti i requisiti necessari per ottenere la concessione in sanatoria.

“Apprendiamo con soddisfazione di questo primo passo fatto dall’amministrazione Grillo per rendere meno complesso il nostro lavoro e quello dei tecnici comunali – aggiunge Francesco Parrinello -. Il confronto e la nostra collaborazione con il sindaco continuano nell’interesse precipuo del nostro territorio e dei suoi abitanti”. Tale accorgimento tecnico-burocratico consentirà di snellire l’iter procedurale per l’ottenimento delle concessioni in sanatoria ed era stato oggetto di confronto con le varie categorie professionali interessante del territorio.

Sulla base di questo nuovo procedimento il responsabile del Sue dovrà disporre ogni 30 giorni dei controlli a campione tramite sorteggio da effettuarsi con procedura informatica. In caso di accertata falsa attestazione del professionista che ha presentato la documentazione sarà data comunicazione sia all’autorità giudiziaria che all’ordine o al collegio di cui il tecnico professionista fa parte.

Con l’approvazione dell’atto deliberativo è stato anche approvato uno schema di perizia giurata tipo che verrà messo a disposizione degli interessati dall’ufficio Pianificazione territoriale. In via di programmazione anche dei confronti che serviranno ad illustrare alla cittadinanza le rilevanti opportunità messe in campo dal cosiddetto ‘Superbonus 110% per la riqualificazione, l’efficientamento energetico e il miglioramento sismico degli immobili. Una questione assolutamente connessa alla sanatoria edilizia: difatti le norme non consentono di fare ricorso al superbonus se non si ha l’immobile in regola. La sanatoria permette di poter superare questo problema, laddove ne ricorrano ovviamente le possibilità.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001