Consip, salgono a 9,2 mld appalti banditi nel 2021 sul Sistema Dinamico di Acquisto (SDAPA) - QdS

Consip, salgono a 9,2 mld appalti banditi nel 2021 sul Sistema Dinamico di Acquisto (SDAPA)

redazione

Consip, salgono a 9,2 mld appalti banditi nel 2021 sul Sistema Dinamico di Acquisto (SDAPA)

giovedì 10 Marzo 2022 - 09:16

È di 9,2 mld/€ – per 451 appalti specifici – il valore bandito nel 2021 dalle pubbliche amministrazioni sul Sistema dinamico di acquisto della PA (Sdapa), lo strumento di negoziazione, gestito da Consip per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che consente di negoziare in modalità telematica gare sopra e sottosoglia comunitaria su 23 bandi merceologici.

Il risultato segna un aumento del 80% rispetto all’anno precedente (2020 = 5,1 mld/€) e conferma il crescente gradimento delle amministrazioni verso uno strumento che consente grande efficienza, semplificazione e possibilità di personalizzazione dell’acquisto.

Nel corso dell’anno, inoltre, le categorie merceologiche disponibili sono state ulteriormente ampliate con la pubblicazione del nuovo bando rivolto ai Servizi di vigilanza.

La crescita del valore bandito è prevalentemente riconducibile al bando Farmaci e a seguire agli appalti specifici pubblicati sui bandi ICT, Servizi postali, Derrate alimentari, Servizi di pulizia.
L’analisi delle procedure bandite evidenzia che:
• 115 amministrazioni hanno pubblicato almeno un appalto specifico sullo Sdapa nel 2021, di cui 40 amministrazioni centrali e 75 amministrazioni territoriali
• l’89% del valore bandito riguarda le Amministrazioni territoriali, il restante 11% le Amministrazioni centrali.

Tra i maggiori utilizzatori dello SDAPA sia per numero di appalti specifici sia per valore delle gare ci sono il Ministero della Difesa nelle sue diverse articolazioni, AGEA, il Ministero dell’Interno, il Ministero dell’Economia e Finanze, l’Inps, ma anche molte amministrazioni locali (Aziende sanitarie, Regioni e Comuni).

Tutti i bandi SDAPA risultano conformi ai principi di carattere generale che riguardano il funzionamento di piattaforme digitali previsti dal Regolamento 148/2021 (da art. 3 ad art. 11).

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684