Coronavirus e Fase 2, dall’Anci Sicilia gruppi di lavoro tematici per la ripresa - QdS

Coronavirus e Fase 2, dall’Anci Sicilia gruppi di lavoro tematici per la ripresa

redazione

Coronavirus e Fase 2, dall’Anci Sicilia gruppi di lavoro tematici per la ripresa

giovedì 30 Aprile 2020 - 00:01
Coronavirus e Fase 2, dall’Anci Sicilia gruppi di lavoro tematici per la ripresa

Già avviati confronti con amministratori ed esperti su attività produttive, welfare e finanza locale

Considerata l’attuale fase di emergenza determinata dalla diffusione sul territorio nazionale del Covid-19, l’Anci Sicilia ha ritenuto necessario dare avvio alla costituzione di Gruppi di lavoro tematici per l’analisi delle criticità emerse e per l’individuazione delle possibili soluzioni.

I gruppi si riuniscono in video-audio conferenza e sono aperti alla partecipazione di segretari comunali, dirigenti, responsabili di Po, Amministratori locali con specifiche competenze professionali e quella eventuale di docenti universitari, rappresentanti del mondo economico, produttivo e sociale. Oltre quaranta amministratori e dirigenti comunali hanno già preso parte, nei giorni scorsi, ai tavoli sul welfare e sulle attività produttive organizzati dall’Anci Sicilia.

Se da un lato durante l’incontro sul welfare si è avviato un ulteriore confronto sull’attuazione del Ddg n. 304 del Dipartimento regionale Famiglia, anche alla luce degli allegati pubblicati il 21 aprile scorso, consistenti nella previsione di un modello di avviso pubblico del Comune e di un modello di istanza per la richiesta dell’erogazione dei buoni spesa da parte dei cittadini, dall’altro per ciò che riguarda le attività produttive si sono approfondite le principali problematiche legate alla Fase 2.

“Durante gli incontri – hanno spiegato Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Anci Sicilia – si sono affrontati i principali nodi legati alla ripresa delle attività produttive dal 4 maggio in poi. Sulla base delle sollecitazioni provenienti dal mondo produttivo abbiamo avviato un confronto specifico sulle misure da adottare e sui protocolli di sicurezza”.

“Per quanto riguarda il gruppo sul welfare – ha aggiunto Alvano – abbiamo analizzato alcune criticità con l’obiettivo di dare pronta esecuzione alle misure approvate dalla Regione Siciliana in favore delle fasce deboli della popolazione. È stata, al contempo, ribadita la necessità di una misura che consenta in maniera agevole di inserire risorse in bilancio, considerata la natura dei fondi. Dall’incontro sono emersi alcuni dubbi interpretativi che incidono direttamente sulle modalità e sui tempi per la definizione dei provvedimenti amministrativi dei singoli Comuni”.

Considerato il successo dell’iniziativa, l’Anci Sicilia continua a organizzare gruppi di lavoro tematici per andare incontro alle esigenze degli amministratori locali.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684