Delia, tirocini d’inclusione destinati ai percettori di Rdc - QdS

Delia, tirocini d’inclusione destinati ai percettori di Rdc

redazione

Delia, tirocini d’inclusione destinati ai percettori di Rdc

martedì 29 Dicembre 2020 - 00:00
Delia, tirocini d’inclusione  destinati ai percettori di Rdc

Il Comune di Delia ha dato il via ai primi percorsi previsti dalla Legge 26/2019. Un provvedimento importante, finalizzato al reinserimento lavorativo dei soggetti interessati

DELIA (CL) – Novità per i beneficiari del Reddito di cittadinanza (Rdc). Il Comune, infatti, ha attivato i tirocini di inclusione sociale (Tis) che rientrano tra i sostegni previsti nei Patti di inclusione sociale (L. 26 del 28/03/2019). Il progetto, presentato e finanziato al Distretto socio-sanitario 8, di cui fa parte il Comune di Delia, è realizzato grazie ai fondi del Pon Inclusione 2014-2020 cofinanziato dal Fondo sociale europeo.

“L’avvio dei Tis – ha commentato il sindaco Gianfilippo Bancheri – oltre che un risultato concreto è anche un segnale forte di speranza per la realizzazione del programma di inclusione sociale al quale si è lavorato tanto in ambito distrettuale. Da parte nostra continueremo a sensibilizzare le aziende del nostro territorio per aumentare il numero delle esperienze lavorative anche perché abbiamo fiducia in questo modello di welfare basato sull’inclusione attiva che coinvolge più soggetti a vari livelli di governance”.

“I tirocini – ha detto l’assistente sociale che opera presso il Comune di Delia, Angela Alletto, la quale ha preso in carico i beneficiari di Rdc – si svolgono secondo un progetto personalizzato per ciascun tirocinante, con l’obiettivo d’incentivare l’inclusione lavorativa”.

“Si tratta – ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali Piera Alaimo – di un’opportunità per i beneficiari, i quali non avendo mai avuto un’esperienza lavorativa trovano difficoltà a entrare nel mondo del lavoro, specie in un momento di crisi pandemica che ha inasprito le difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro, soprattutto ai soggetti più fragili”.

“In questo modo – ha concluso il sindaco Bancheri – anche le aziende hanno un’occasione per trovare persone da formare ed eventualmente da stabilizzare. I benefici sono duplici”.

La durata di tirocini è di tre mesi per venti ore settimanali. I soggetti coinvolti hanno diritto a un rimborso spese.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684