Difesa fitosanitaria, aumentano gli esperti in Sicilia - QdS

Difesa fitosanitaria, aumentano gli esperti in Sicilia

Michele Giuliano

Difesa fitosanitaria, aumentano gli esperti in Sicilia

mercoledì 12 Gennaio 2022 - 09:00

La Regione ha aggiornato gli elenchi con i professionisti abilitati nel settore: in totale sono 216 suddivisi in quattro sezioni

PALERMO – Continuano ad aumentare gli esperti accreditati alla Regione siciliana per l’uso dei prodotti fitosanitari. L’elenco si divide in quattro sezioni: 132 iscritti alla sezione ‘A’, che raccoglie gli esperti in difesa fitosanitaria a basso apporto di prodotti fitosanitari; 31 alla sezione ‘B’, in cui si trovano gli esperti in tutela ambientale legata ai prodotti fitosanitari; 17 alla sezione ‘C’, in cui sono elencati gli esperti in tutela sanitaria per i rischi associati ai prodotti fitosanitari, e 36 alla sezione ‘D’, in cui si trovano gli esperti in problematiche di sicurezza legate ai prodotti fitosanitari.

In totale si tratta di 216 nomi, in aumento rispetto agli scorsi anni: nel 2019 erano 185, nel 2018 erano 175, nel 2017 il numero era ancora fermo a 150. Un aumento che indica la sempre maggiore importanza, per l’agricoltura siciliana, dell’utilizzo consapevole e mirato di prodotti che siano in grado di aumentare la produzione e allo stesso tempo salvaguardare l’ambiente.

Da questa lista saranno tirati fuori i nomi di coloro che insegneranno, come previsto dal “Piano di Azione Nazionale”, all’interno del sistema di formazione e di rilascio di abilitazioni per l’attività di consulenza sull’impiego dei prodotti fitosanitari, nonché per l’acquisto e l’utilizzo dei medesimi. Il certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo viene rilasciato dagli uffici del Servizio fitosanitario regionale (Sfr), competenti per zona, in base al luogo in cui è stato sostenuto l’esame di abilitazione. Le certificazioni possibili sono di diverso tipo, in quanto non è possibile svolgere tutte queste attività indistintamente.

In generale, i certificati di abilitazione sono validi per cinque anni e, alla scadenza, vengono rinnovati, a richiesta del titolare, dietro verifica della partecipazione a specifici corsi o iniziative di aggiornamento. Se, alla scadenza, l’interessato non ha fatto alcuna richiesta di aggiornamento o sostenuto i corsi necessari, il termine utile per il rinnovo è di 12 mesi dalla scadenza del certificato. Oltre tale termine il titolare ha l’obbligo di partecipare nuovamente al corso di formazione di base, previsto per ogni tipologia di abilitazione, del quale bisogna ottenere l’attestato, dopo aver superato l’esame finale. La formazione per il rilascio del certificato di abilitazione alla vendita, vale anche come formazione e relativa valutazione per il rilascio del certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari. Tutto ciò perché dal 26 novembre del 2015, l’utilizzatore professionale che acquista per l’impiego diretto prodotti fitosanitari e coadiuvanti deve essere in possesso del certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo.

Allo stesso modo, chiunque intenda svolgere un’attività di consulenza sull’impiego dei prodotti fitosanitari e dei coadiuvanti, deve essere in possesso di specifico certificato di abilitazione. La certificazione è necessaria anche per chi si occupa di distribuzione sul mercato, all’ingrosso o al dettaglio, di tutti i prodotti fitosanitari destinati ad utilizzatori professionali, mentre si potranno vendere liberamente solo i prodotti destinati all’uso amatoriale. Per accedere ai corsi per utilizzatore professionale è richiesta la maggiore età, mentre per i corsi di consulente bisogna possedere un diploma o una laurea in discipline agrarie o forestali.

Stesso titolo di studio è necessario per l’accesso ai corsi per i distributori, che possono essere laureati anche in discipline biologiche, ambientali, chimiche, mediche e veterinarie. I corsi non sono organizzati esclusivamente per i residenti in Sicilia, ma i partecipanti possono provenire anche da altre zone d’Italia.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684