Supporto per i giovani studenti meritevoli tramite un contributo per pagare gli studi - QdS

Supporto per i giovani studenti meritevoli tramite un contributo per pagare gli studi

Nicola Digiugno

Supporto per i giovani studenti meritevoli tramite un contributo per pagare gli studi

sabato 19 Ottobre 2019 - 00:00
Supporto per i giovani studenti meritevoli tramite un contributo per pagare gli studi

Un sostegno all’istruzione già fissato in cinquecento euro per diciassette soggetti beneficiari. Deliberazione della Giunta municipale ennese per la concessione di assegni dedicati

ENNA – Concessione di assegni di studio agli universitari, per l’anno accademico 2018-2019. È quanto prevede una delibera della Giunta comunale, che punta proprio ad aiutare i giovani meritevoli.

L’importo di ciascun assegno è stato fissato in 500 euro, mentre i beneficiari saranno complessivamente diciassette. Lo strumento riguarda al concessione degli assegni a ragazzi in disagiate condizioni economiche. Condizioni che non consentono alle famiglie interessate “di garantire ai figli meritevoli e volenterosi di proseguire negli studi universitari”.

Nella proposta di deliberazione si fa riferimento alla Legge 390 del 1991, “la quale stabilisce che spetta allo Stato l’indirizzo, il coordinamento e la programmazione in tema di diritto allo studio, mentre le regioni e le università attivano gli interventi per la concreta realizzazione di tale diritto”. Il decreto del presidente del Consiglio del 9 aprile 2001, inoltre, “stabilisce i criteri generali relativi agli interventi per il diritto allo studio”.

Le Regioni, le Province autonome e le Università, “per gli interventi di rispettiva competenza, definiscono la condizione degli studenti sulla base della loro provenienza, tenendo conto anche dei tempi di percorrenza dei sistemi di trasporto pubblico”.

L’articolo 3 del Regolamento prevede che “nei limiti dello stanziamento previsto in Bilancio l’Amministrazione comunale provvederà annualmente con apposito provvedimento a fissare l’importo dell’assegno di studio che verrà concesso, previa apposita graduatoria stilata sulla base dell’Isee Università e della percentuale dei crediti formativi. A parità del reddito e dei crediti formativi avrà la precedenza lo studente più giovane”. N

ell’apposito capitolo del Bilancio 2019 “è stato previsto uno stanziamento di 8 mila e 500 euro per tale finalità”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684