Falcone, Borsellino e le teste di minchia: il monologo di Cavalli

“Falcone, Borsellino e le teste di minchia”: Cavalli in scena per la Fondazione Fava

web-mt

“Falcone, Borsellino e le teste di minchia”: Cavalli in scena per la Fondazione Fava

Melania Tanteri  |
giovedì 23 Marzo 2023

Lo spettacolo, organizzato dalla Fondazione Fava, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Città, è dedicato ai due magistra.

“La parola contro le mafie funziona. Questo significa che possediamo tutti le armi per combatterle”. La tagliente e profonda lingua di Giulio Cavalli ci ricorda che di mafia bisogna parlare, che sulla mafia bisogna riflettere, capire, domandare. E che la memoria va esercitata, sempre. Lo fa dal palco del Piccolo teatro di Catania dove ha portato in scena lo spettacolo “Falcone, Borsellino e le teste di minchia”.

Lo spettacolo al Piccolo Teatro

Lo spettacolo, organizzato dalla Fondazione Fava, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Città, è dedicato ai due magistrati: un monologo pungente che deride le mafie e che porta avanti, al contempo, quella mai sopita esigenza civile di scoprire la verità ancora nascosta sulle stragi del 1992 e su quello che ne è conseguito.

Voce e chitarra per esercitare la memoria

Accompagnato dalla chitarra suonata da Enzo Pafumi, Cavalli inchioda lo spettatore alla sedia, lo coinvolge e lo bombarda di parole, aneddoti, riflessioni su Cosa nostra, sull’assuefazione di un popolo, quello italiano, capace di indignarsi ma anche di fare dei boss mafiosi modello. Quanto meno televisivo. Cavalli porta in scena, dunque, il teatro civile di Pippo Fava, che ha lasciato un segno indelebile, un messaggio potente e attuale e che sopravvive al giornalista e ne accompagna la memoria.

Il teatro civile e il ricordo di Pippo Fava

Proprio il teatro civile, ampiamente influenzato dall’opera del grande intellettuale e drammaturgo siciliano, è il tema scelto dalla Fondazione Giuseppe Fava per le due importanti iniziative, quella di ieri a Catania e quella di oggi a Palazzolo Acreide, con la consegna del Premio Fava Giovani 2023.

Alle ore 18.30, nel paese natale di Pippo Fava, presso sala consiliare del Palazzo Comunale, si terrò la cerimonia di consegna del Premio Fava Giovani 2023, assegnato all’attore e regista Sebastiano Spada: all’interno dell’incontro e dibattito, organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Dahlia, il Coordinamento Giuseppe Fava di Palazzolo Acreide e con il patrocinio del Comune di Palazzolo Acreide, parteciperanno, oltre a Spada, anche Giulio Cavalli, Francesco Di Martino, Orazio Torrisi e Francesca Andreozzi.

Sebastiano Spada è un giovane attore palazzolese che, oltre all’attività attoriale, si interessa di divulgazione teatrale e culturale, curando rapporti ed eventi insieme a scuole e istituzioni museali, soprattutto attraverso l’associazione iNuovi, che fonda nel 2020 insieme ad altri venti giovani attori provenienti da tutta Italia. Vive a Firenze, dove ha promosso e coordinato progetti che, attraverso il teatro, coinvolgono enti che si occupano di temi sociali molto urgenti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017