Falsi dati Covid, Razza indagato: "Moralmente non più assessore"

Falsi dati Covid, Razza indagato: “Moralmente non più assessore”

web-mt

Falsi dati Covid, Razza indagato: “Moralmente non più assessore”

web-mt |
mercoledì 16 Marzo 2022

Le parole del presidente della commissione regionale Antimafia, Claudio Fava, in relazione all'inchiesta che ha travolto l'assessorato regionale.

Sulla sanità ci sarebbe stato un “disegno criminoso”. È quanto scrive la Procura di Palermo in relazione all’indagine – chiusa – sui numeri del Covid che vede tra gli indagati eccellenti l’assessore Ruggero Razza. Che, per il presidente della Commissione antimafia, Claudio Fava, non sarebbe più assessore, almeno a livello morale.

Le parole di Fava

“Al di là del rilievo penale, sul quale altri giudici dovranno pronunciarsi, le accuse della  Procura della Repubblica di Palermo nei confronti dell’assessore Razza e dei suoi più stretti collaboratori confermano un fatto, in sé moralmente più grave dell’ipotesi di reato. Quello cioè che sulle piattaforme informatiche del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità furono caricati dati falsi sul Covid. Di fronte a questa certezza, non può che indignare il tradimento del patto di lealtà con i Siciliani rispetto alla tutela della loro salute. Indignazione che va ben oltre il “disegno criminoso” di cui parla la Procura. Qualunque cosa decisa di fare Razza, da oggi moralmente non è più l’assessore alla salute di alcuno.”

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017