Fase 2, Palermo, ieri festa per la fine del Ramadan - QdS

Fase 2, Palermo, ieri festa per la fine del Ramadan

redazione web

Fase 2, Palermo, ieri festa per la fine del Ramadan

lunedì 25 Maggio 2020 - 00:03
Fase 2, Palermo, ieri festa per la fine del Ramadan

La conclusione del mese sacro celebrata con un incontro in moschea e al Foro Italico. Il messaggio del sindaco Orlando. In tutt'Italia la riapertura delle moschee è stata venerdì scorso dopo due mesi di chiusura per l'emergenza covid-19


In occasione della festa di Eid al-fitr, che segna la fine del mese sacro del Ramadan, ieri il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha indirizzato un messaggio alla comunità islamica della città.

“Con la celebrazione di eid-al-fitr – si legge nel messaggio – termina oggi il mese sacro del Ramadan. È un momento importante per tutta la comunità dei fedeli musulmani e quindi anche per la ricca e vitale comunità islamica di Palermo”.
“E’ come sempre – continua il messaggio – un momento insieme di festa, riflessione e comunione anche se le misure di prevenzione del contagio hanno impedito a molti di noi di essere presenti. Ai tanti palermitani di fede musulmana rivolgo un sentito ringraziamento per aver confermato, anche in questo ultimo mese che è coinciso con il difficile periodo dell’emergenza, il loro forte legame con la città e la comunità tutta, il loro amore per Palermo; segno ancora una volta di quanto ogni singola tessera sia un componente essenziale del mosaico di Palermo e di come la nostra realtà sia unità perché riconosce tutti e ciascuno come suoi cittadini”.

La comunità musulmana palermitana si è riunita ieri mattina, come di consueto per la fine del Ramadan, oltre che nelle moschee anche al Foro Italico dove era stata predisposta l’accoglienza dei fedeli e lo svolgimento della preghiera secondo le prescrizioni di sicurezza legate alla prevenzione del contagio.

I musulmani in Italia sono tornati in moschea per la preghiera del venerdì tre giorni fa, dopo quasi due mesi di chiusura dovuta all’emergenza coronavirus.

Il protocollo per la riapertura delle moschee è entrato infatti in vigore dal 18 maggio ma si è registra di fatto proprio venerdì il ritorno al culto pubblico.

Mascherine, tappetini distanziati e igienizzati e preghiera in più turni.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684