Mostre, "Trono di Grazia" nel Museo diocesano di Caltagirone - QdS

Mostre, “Trono di Grazia” nel Museo diocesano di Caltagirone

redazione

Mostre, “Trono di Grazia” nel Museo diocesano di Caltagirone

giovedì 09 Gennaio 2020 - 00:00
Mostre, “Trono di Grazia”  nel Museo diocesano di Caltagirone

Il ritorno dell'affascinante tavola fiamminga restaurata dai Musei Vaticani e altre tre proposte - "Stupor firmamenti", "Dialogo" e "Oltre" - visitabili sino a domenica 12 gennaio, dalle 10 alle 18

CALTAGIRONE – Sono visitabili sino a domenica 12 gennaio – dalle 10 alle 18 – le quattro esposizioni attualmente ospitate al Museo diocesano.

Si tratta de “Il Trono di Grazia. Il ritorno della tavola fiamminga a Caltagirone”, che comprende il dipinto fiammingo di grande pregio attribuito a Vrancke van der Stockt, da poco restaurato dai laboratori dei Musei Vaticani, e altre due significative opere provenienti da due centri molto vivaci nel XV secolo: la pala di San Pietro in cattedra e storie della sua vita del Tesoro di Santa Maria della Stella di Militello in Val di Catania, variamente attribuita ad Antonello da Messina, a Pietro Ruzzolone, al Maestro della Croce di Piazza Armerina, e il cofanetto franco – fiammingo del Tesoro della Cattedrale di Siracusa.

Le altre tre mostre raccontano gli eventi straordinari che hanno caratterizzato la vita religiosa e la cultura della terra di Sicilia. Sono state promosse dal Diocesi di Caltagirone e inserite nel programma del “Natale 2019 a Caltagirone” (patrocinio del Comune) col progetto Mab, che coinvolge il museo, l’archivio e la biblioteca diocesani in un lavoro integrato a servizio della cultura. La cura del progetto è stata affidata a don Fabio Raimondi e a Francesco Failla.

La prima è “Stupor firmamenti”, dedicata al presepe, allestito attraverso un concept del tutto innovativo. L’assessore comunale alla Cultura. La seconda è “Dialogo. Le Porte del Mediterraneo”, dell’artista Lucia Stefanetti, si colloca come esperienza di ecumenismo in cui le tre religioni monoteiste si pongono come opportunità di approfondimento e riflessione, proponendo una possibile alternativa di dialogo affidata alle donne. All’inaugurazione sarà presente l’artista, autrice dell’opera.

Infine, la terza, “Oltre”, di Salvatore Piluso, è curata da Federica Alba, che così afferma: “La fotografia di Salvatore Piluso, dopo le capillari e recenti esperienze allestite nella sua giovanile Bologna, possiede il magnetismo della Geografia e la deflagrazione della Storia: attraverso il suo obiettivo ci restituisce la misura della Contemporaneità”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684