Il futuro turistico della Sicilia passa da Travelexpo 2022 - QdS

Il futuro turistico della Sicilia passa da Travelexpo 2022

redazione

Il futuro turistico della Sicilia passa da Travelexpo 2022

sabato 24 Settembre 2022 - 09:29

Ieri il taglio del nastro della manifestazione che punta a dare una scossa al comparto. Presentate una lettera aperta per il presidente della Regione che verrà fuori dalle elezioni di domani

TERRASINI (PA) – Taglio del nastro ufficiale, nella giornata di ieri, per la XXIV edizione di Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi, in corso a Città del mare fino a domenica. La manifestazione ha preso il via con una lettera aperta rivolta ai candidati alla Presidenza della Regione in cui Toti Piscopo, amministratore unico della Logos Srl, organizzatore dell’evento e patron di Travelexpo, ha invitato il futuro presidente siciliano a “inserire il turismo tra gli obiettivi strategici da conseguire nei primi cento giorni, ponendolo al centro dell’azione di Governo”.

“Non a caso – ha aggiunto Piscopo – al taglio del nastro inaugurale, la prima fila è stata occupata dai numeri uno delle Confederazioni datoriali che, negli ultimi anni, hanno dovuto contrastare le tante crisi, da quella pandemica prima, a quelle attuali bellica, energetica, climatica ed economica”.

Una richiesta, quella di mettere il turismo al centro del programma dei cento giorni, che è stata fortemente segnalata dai lettori del portale online Travelnostop.com e condivisa dalle tre confederazioni che, insieme a Unioncamere, hanno sottoposto alla politica siciliana proposte, indicazioni e suggerimenti.

Alla cerimonia di apertura erano presenti il presidente di Unioncamere Sicilia, Pino Pace, il presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese, il presidente di Confcommercio Sicilia, Giancarlo Manenti e il presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina. Presente anche Giorgio Palmucci, ex presidente Enit e attuale consigliere del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia.

La tragica esperienza della pandemia – ha scritto Piscopo nella lettera – ha evidenziato la fragilità del nostro sistema turistico, ma ha nel contempo fatto acquisire la consapevolezza prima e la sensibilità dopo verso il turismo come settore economico, produttivo e democratico in grado di distribuire ricchezza diffusa sui territori. Un settore, trasversale e strategico attorno al quale può ruotare lo sviluppo turistico del nostro Paese, che non può più essere considerato, così come avvenuto nel passato, la cenerentola dei settori economici. La stagione turistica che si avvia a conclusione ha fatto registrare dati positivi utili a far rifiatare le imprese. Ma non possiamo dormire sugli allori. Per questo da Travelexpo lanciamo il grande tema dell’allungamento delle stagionalità, di decentramento dei flussi turistici e del recupero determinato dal turismo organizzato, nelle sue diverse declinazioni. Un settore che ha bisogno di una visione di sviluppo dell’intera filiera attraverso un modello di organizzazione che della cultura d’impresa e del rispetto dei diritti possa fare il suo punto di forza anche per competere sui mercati internazionali”. L’idea progettuale punta alla formulazione di alcuni pacchetti turistici che, rispetto alle normali condizioni di vendita, riserveranno benefit dedicati a quei turisti o viaggiatori che sceglieranno la Sicilia come destinazione da novembre 2022 ad aprile 2023.

Dopo l’inaugurazione, nel pomeriggio si sono svolti due seminari: il primo dal titolo “Volano gli aeroporti siciliani: progetti e proposte per rimanere ad alta quota” con gli interventi di Giovanni Scalia, amministratore delegato della Gesap Spa, Nico Torrisi, amministratore delegato della Sac e Michele Bufo, direttore generale Airgest; l’altro su “Turismo crocieristico e stagionalità: le prospettive per la Sicilia” con la partecipazione di Anthony La Salandra, direttore “Risposte Turismo”, Mario Mega, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Pasqualino Monti, presidente dell’AdSP del mare della Sicilia occidentale e Francesco Disarcina, presidente dell’AdSP del Mare della Sicilia Orientale.

Nel corso del fine settimana le agenzie di viaggio siciliane avranno l’opportunità di incontrare diversi operatori turistici, con una presenza consistente di ben sette Enti del turismo esteri, cinque catene alberghiere, otto tour operator, due compagnie di navigazione, una compagnia aerea, un’assicurazione e una società di servizi.

Nel corso della manifestazione, inoltre, l’assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana e il Dipartimento regionale della Pesca Mediterranea anche quest’anno assegneranno il titolo di città del turismo azzurro a Castellammare del Golfo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001