Vaccini sicuri sviluppati in 100 giorni, i nuovi obiettivi del G20 - QdS

Vaccini sicuri sviluppati in 100 giorni, i nuovi obiettivi del G20

web-iz

Vaccini sicuri sviluppati in 100 giorni, i nuovi obiettivi del G20

web-iz |
lunedì 06 Settembre 2021 - 19:12

I ministri del G20 sottolineano la necessità di promuovere la fiducia nei farmaci, con strategie di comunicazione più efficaci.

“Sosterremo la scienza per abbreviare il ciclo di sviluppo di vaccini, terapie e test sicuri ed efficaci da 300 a 100 giorni”. Questo un passaggio della Dichiarazione finale dei ministri della Salute del G20 in cui si sottolinea, tra l’altro che “test clinici di alta qualità e su scala adeguata sono la via primaria per generare evidenza di azione, informando su quali vaccini e terapeutici siano sicuri ed efficaci”.

“L’esecuzione dei test – si legge – rappresenta una componente cruciale nel conseguimento della Copertura sanitaria universale (Uhc) e il rilevamento e la risposta tempestiva ai rischi sanitari emergenti poggiano su sistemi di sorveglianza diagnostica efficaci, affidabili e sostenibili, compresa la capacità di sequenziamento del genoma e la condivisione rapida di dati e campioni, in accordo con la legislazione nazionale e gli strumenti internazionali”.

I ministri del G20 sottolineano inoltre “la necessità di promuovere la fiducia nei vaccini, rafforzando la comunicazione pubblica e le strategie di ascolto più efficaci, culturalmente appropriate e basate sulla scienza, adattate al contesto delle comunità a livello locale, combattendo la disinformazione, e promuovendo fiducia nelle istituzioni pubbliche e negli esperti. Enfatizziamo inoltre – proseguono nella dichiarazione finale – la necessità di prendere in considerazione le attività di ricerca nel campo della fiducia nei vaccini, monitorando le tendenze e analizzando i determinanti per aiutare a guidare le politiche di salute pubblica e le comunicazioni attraverso strategie basate sull’evidenza a livelli multipli di intervento. Teniamo conto dell’importanza dei calendari di somministrazione dei vaccini, sostenuti dall’evidenza scientifica, inclusa la possibilità di calendari vaccinali estesi e a dosi miste”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684