Giardini di asili nido e scuole dell’infanzia condivisi per iniziative utili alla comunità - QdS

Giardini di asili nido e scuole dell’infanzia condivisi per iniziative utili alla comunità

redazione

Giardini di asili nido e scuole dell’infanzia condivisi per iniziative utili alla comunità

mercoledì 24 Luglio 2019 - 04:00
Giardini di asili nido e scuole dell’infanzia condivisi per iniziative utili alla comunità

I soggetti affidatari dovranno operare gratuitamente, prendendosi cura degli spazi in questione. Avviso del Comune per la promozione, la tutela e la salvaguardia del bene pubblico

PALERMO – I giardini delle strutture per i più piccoli della città messe a disposizione di chiunque voglia organizzare delle iniziative destinate alla comunità. In quest’ottica, l’Area dell’Educazione, Formazione e Politiche giovanili ha pubblicato sul sito istituzionale del Comune un “avviso pubblico finalizzato alla condivisione e all’utilizzo dei giardini degli asili nido, delle scuole dell’infanzia comunali nonché di aree su cui insistono progetti educativi”.

I giardini degli asili nido comunali che potranno essere utilizzati per tali iniziative sono i seguenti: Maria Pia di Savoia, via Papireto (quartiere Palazzo Reale-Monte di Pietà, I Circoscrizione); La Malfa, via Cristodulo 1 (quartiere Settecannoli, II Circoscrizione); Girasole, via Perpignano (quartiere Uditore-Passo di Rigano, V Circoscrizione); Coccinella, via D’Alvise (quartiere Pallavicino, VII Circoscrizione); Rallo, via Rallo (quartiere Monte Pellegrino, VIII Circoscrizione). I giardini delle scuole dell’infanzia comunali che potranno essere utilizzati per tali iniziative sono invece quelli del Carollo (largo Storno11, III Circoscrizione). Potrà inoltre – a richiesta – essere utilizzata l’area dello Sperone che si trova in via XXVII maggio (II Circoscrizione), nell’ambito del progetto Sperone Lab Face.

“Gli spazi – si legge nell’avviso del Comune – potranno essere aperti al territorio con il contributo di associazioni, nonché di comitati di cittadini che abbiano come fine la promozione, la tutela e la salvaguardia del bene comune”.

Come è specificato all’interno del documento diffuso dal Municipio “potranno, inoltre, essere promosse, senza oneri finanziari a carico dell’Amministrazione comunale, sia attività rivolte ai minori di età compresa tra i zero a sei anni, sia, dietro apposita autorizzazione concessa dal competente Settore dell’Amministrazione comunale, Attività culturali, ludiche e ricreative finalizzate all’integrazione e all’accrescimento del senso di appartenenza al territorio, purché i soggetti affidatari operino gratuitamente e si prendano cura della custodia, della vigilanza e della pulizia degli spazi”.

Le istanze, corredate da un piano di attività, atto costitutivo e statuto dell’associazione e indicazione del giardino o area richiesti, devono essere sottoposte al Settore Educazione, Istruzione e Formazione del Comune (via Notarbartolo 21/A) o, alternativamente, all’indirizzo di posta elettronica areascuola@comune.palermo.it.

“I soggetti interessati – hanno specificato gli uffici di Palazzo delle Aquile – sottoscriveranno con l’Amministrazione comunale apposito accordo di collaborazione della durata minima di un anno, mediante il quale si faranno carico della custodia e della pulizia dei giardini (a eccezione di quello dell’asilo Girasole) nelle ore tra le 15,30 e le 17 nel periodo di gennaio-marzo e 15,30 e 18,30 nel periodo aprile-giugno, nonché dalle 8 alle 18,30 nel periodo luglio-agosto, e saranno responsabili del corretto uso delle attrezzature, nonché delle persone che vi faranno accedere”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684