Governo, Conte “Sarebbe improprio se cercassi altre maggioranze” - QdS

Governo, Conte “Sarebbe improprio se cercassi altre maggioranze”

redazione

Governo, Conte “Sarebbe improprio se cercassi altre maggioranze”

giovedì 20 Febbraio 2020 - 17:34
BRUXELLES (ITALPRESS) – “Non sto cercando dei responsabili, lavoro al governo e sarebbe assolutamente improprio se cercassi altre maggioranze”. Cosi’ il premier Giuseppe Conte, a
Bruxelles per il Consiglio Europeo straordinario. “Ho chiesto la fiducia in Parlamento con un determinato assetto, con determinate forze e gruppi. Il fatto stesso che ho chiesto io di fare delle comunicazioni al Parlamento, significa che sono per una gestione assolutamente lineare e trasparente di qualsiasi passaggio. Il Parlamento e’ la sede piu’ lineare e trasparente con cui confrontarsi, perche’ vi siedono i parlamentari, che sono i rappresentanti dei cittadini. Si parla in Parlamento, in sede ufficiale, e si assume sempre la responsabilita’ delle parole che si pronunciano e delle decisioni che si assumono”, ha aggiunto Conte. “Faro’ delle comunicazioni al Parlamento, ho gia’ dato mandato al ministro per i Rapporti con il Parlamento di preannunciare ai presidenti delle Camere un mio passaggio dove annuncero’ le riforme che servono al Paese. Sara’ l’occasione per formalizzare l’Agenda 2023”, ha poi spiegato il presidente del Consiglio. “Credo che ci siano le sedi istituzionali dove si affrontano in modo lineare e trasparente i passaggi istituzionali e questo e’ il Parlamento. Ci sara’ quello che e’ l’esito di questo confronto con le forze di maggioranza. Tutti i delegati dei partiti si sono seduti al tavolo e hanno operosamente collaborato con vari contributi per elaborare le misure che servono al Paese. Ci sono alcune priorita’, e’ quello che ci chiedono i cittadini. Poi, il resto, va benissimo per i titoli dei giornali”, ha chiosato Conte.
(ITALPRESS).

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684